Mozzo/Aido: La marcia non competitiva del 35esimo anniversario. |letto su Aido Mozzo


La marcia non competitiva del 35esimo anniversario. | Aido Mozzo.

20120930-162916.jpg

20120930-162911.jpg

20120930-162925.jpg

Ringraziamenti: a tutto il direttivo, gli iscritti volontari che hanno consentito la buona riuscita delle celebrazioni del 35 esimo anniversario. Al Sindaco, il Parroco Don Giulio e Don Morris. Un grazie speciale a chi dietro le quinte ha profuso molte energie a supporto di tutte le manifestazioni: Samuel Zanchi.

Mozzo: Andare a scuola rispettando l’ambiente Parte il Piedibus – Corriere Bergamo


Tutti a scuola, imparando a conoscere il territorio e rispettando l’ambiente. A Mozzo torna il Piedibus, un mezzo sicuro e di notevole risparmio, che coinvolgerà tutti i bambini dell’istituto comprensivo e con loro tutti i quartieri del paese, che saranno contrassegnati da un proprio colore, corrispondente ad una precisa fermata.La serata di presentazione del progetto è fissata per lunedì 8 ottobre con relatrice la dottoressa Giuliana Rocca, responsabile del servizio medicina preventiva di comunità dell’Asl di Bergamo. L’inizio del servizio, invece, sarà lunedì 15 ottobre, che darà seguito al progetto di mobilità sostenibile. Una scommessa vinta e che ha dalla sua anche i numeri: 110 alunni iscritti e 35 genitori autisti, che guideranno i propri ragazzi nel tragitto casa-scuola, tutti i lunedì, mercoledì e sabato. Anche quest’anno sono state confermate le cinque linee di passaggio: una rossa – via Todeschini e centro -, una blu – Crocette e via Piatti -, l’arancione – quartiere Borghetto -, la gialla – quartiere Dorotina – e la verde, in direzione Pascoletto. Il Piedibus presterà servizio in tutti i giorni indicati, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, salvo eventuali scioperi degli insegnanti.

viaAndare a scuola rispettando l’ambiente Parte il Piedibus – Corriere Bergamo.

Mozzo: arrivano i bambini bielorussi


comitato “AIUTIAMOLI A VIVERE” di Mozzo&Curno

BAMBINI BIELORUSSI IN ARRIVO A MOZZO

Il Comitato Chernobyl ha organizzato per il 16° anno l’accoglienza di bambini provenienti da zone della Bielorussia compromesse dalle devastanti conseguenze del disastro nucleare di Chernobyl.
I piccoli trascorreranno una vacanza terapeutica presso famiglie del paese dal

29 SETTEMBRE al 4 NOVEMBRE 2012.

In tale periodo svolgeranno l’attività didattiche con la loro insegnante, ospiti in un’aula a loro riservata della Scuola Elementare dove potranno contemporaneamente vivere momenti di condivisione con i “compagni” di Mozzo.
Il comitato ha programmato per loro iniziative e momenti insieme alle famiglie ospitanti nella speranza di allietare le loro giornate in modo diverso e far loro conoscere un po’ del nostro paese e del nostro modo di vivere.
Ringraziamo quanti ci hanno aiutati e continueranno a sostenere questo progetto per far si che l’ospitalità si protragga anche in futuro con nuove famiglie, che speriamo, vorranno condividere con noi questa magnifica esperienza.