ACLI Mozzo «Molte fedi sotto lo stesso cielo» Al via i nuovi incontri con le Acli – Cultura e Spettacoli – L’Eco di Bergamo


«Molte fedi sotto lo stesso cielo» Al via i nuovi incontri con le Acli – Cultura e Spettacoli – L’Eco di Bergamo.

Al via il 20 settembre «Molte fedi sotto lo stesso cielo», ciclo di incontri promosso dalle Acli. L’obiettivo del percorso è quello di «imparare un alfabeto delle culture e delle religioni che attrezzi a vivere con responsabilità».

Mozzo – Via Carpiane, crolla parte del sentiero nel bosco.


20110830-111248.jpg

Un angolo particolare di Mozzo, tre sentieri che si congiungono, da Via Todeschini per via Sturzo o da Via Carpiane su verso il bosco fino al Monte Gussa. Un bel percorso anche per famiglie alla scoperta dei colli di Mozzo. Purtroppo a causa del maltempo un piccolo ponticello e’ crollato proprio all’ inizio del sentiero. Disagio e pericolo per le passeggiate settembrine.

20110830-111207.jpg

20110830-111216.jpg

20110830-111223.jpg

Mozzo, c’erano 13 immigrati nei due insediamenti abusivi- cronaca – L’Eco di Bergamo


Doppio blitz dei carabinieri di Curno, alle prime luci dell’alba di lunedì scorso, per lo sgombero di due accampamenti abusivi di immigrati tunisini: tre le pattuglie intervenute, prima nell’area del Tombotto e poi al casello ferroviario abbandonato di via Dorotina.
La zona del Tombotto, da mesi nota per essere rifugio e area di spaccio degli immigrati, ospitava da tempo una piccola tendopoli, in cui vivevano sei tunisini, montata in prossimità delle piscine e del parco pubblico di via Nievo. «Abbiamo trovato due tende – spiegano dalla caserma – una delle quali ospitava anche una ragazza tossicodipendente che si era unita al gruppo…..

segue sulla edizione cartacea de L’Eco di Bergamo del 31 agosto 2011

Mozzo » Utilizzo improprio di area cimiteriale – www.funerali.org


www.funerali.org » Utilizzo improprio di area cimiteriale.

Qualcuno ha scambiato il prato attorno alle cappelle funebri nel cimitero di Mozzo (Bergamo) per il giardino di casa, piantando ortaggi che hanno anche avuto il tempo di crescere e fruttificare. A segnalare il singolare caso Marco Locatelli, consigliere comunale di opposizione. “Alcune persone mi hanno segnalato la presenza di ortaggi nell’ala nuova del cimitero comunale – ha spiegato – e

20110831-084801.jpg

La storia di Giulia È morta ma ce l’ha fatta – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Questa è la storia di Giulia Gabrieli, 14 anni, malata di tumore. Sappiate fin da subito che Giulia ce l’ha fatta. È vero, non è guarita: è morta la sera del 19 agosto, a casa sua, nel quartiere di San Tomaso de’ Calvi, a Bergamo, proprio mentre alla Gmg di Madrid si concludeva la Via Crucis dei giovani.

viaLa storia di Giulia È morta ma ce l’ha fatta – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo: Cucina creativa e di classe all’Opera Restaurant di Mozzo – Italia a Tavola


Opera Restaurant è un ristorante giovane e informale, dove lo chef e patron Nicola Locatelli crea piatti accattivanti e vivaci, con proposte di terra e di mare sempre freschissime, variando costantemente in base alla stagionalità delle materie prime, tutte selezionate con cura e di ottima qualità

Guidata dalla sapiente mano dello chef e patron Nicola Locatelli, la cucina dell’Opera Restaurant di Mozzo (Bg) si fregia di numerose portate di altissima qualità curate fin nei minimi particolari. Nicola si diploma nel 2002 presso l’Istituto Alberghiero di S. Pellegrino Terme (Bg) e la sua prima esperienza lavorativa avviene non lontano da casa, a Paladina (Bg), per poi volare in Sardegna, a Bahia Sardinia (Ot) dove approfondisce le sue conoscenze soprattutto sulla preparazione di piatti a base di pesce. Tornato a Bergamo approda nel mondo del catering dove resterà per circa una anno, dopo di che gli viene proposto di dirigere la cucina di un noto ristorante dell’hinterland di Bergamo specializzato nella cucina del territorio, dove impara ad apprezzare e amare le ricette classiche, rivisitandole con accostamenti che si riveleranno vincenti.

viaCucina creativa e di classe all’Opera Restaurant di Mozzo – Italia a Tavola.

Da Mozzo, ogni giorno, in tutta Italia, con Italia a Tavola – La spesa si fa “diretta” Business da un miliardo di euro – Italia a Tavola


La spesa si fa “diretta” Business da un miliardo di euro – Italia a Tavola.

Supera il miliardo la spesa estiva di italiani e stranieri in cantine, malghe o frantoi per acquistare direttamente dai produttori vini, ortofrutta, olio, formaggi, e altre specialità offerte da oltre 63mila imprese agricole attraverso spacci aziendali, chioschi, bancarelle, sagre e negli circa 800 mercati degli agricoltori di Campagna Amica che si sono diffusi anche nelle località più turistiche. 

Calcio, storie dalla seconda categoria. Non solo big – L’altro calcio, “Allenamento e poi al lavoro: ho il turno di notte come panettiere” | Bassa | Bergamo News


Sulla fascia opposta a quella del calcio milionario di Serie A c’è un altro tipo di pallone. Che corre parallelamente, ma sospinto soltanto dalla profonda passione per questo sport. Un altro pianeta, dove l’unica forma sferica per la quale si fatica è la palla, mentre quella dei tanti zeri in banca a fine mese nemmeno esiste. Il calcio dilettantistico è un mondo di ragazzi che sudano in campo come i loro colleghi più illustri, ma che poi per sopravvivere devono continuare a sudare in una fabbrica per nove ore al giorno, in un cantiere sotto il sole cocente, o in una panetteria durante la notte. Perché la parola ingaggio, a questi livelli, spesso fa rima solo con un esiguo rimborso spese per coprire i soldi della benzina utilizzata per raggiungere, anche a molti chilometri da casa, il campo di allenamento. Per rendersi conto dei sacrifici che fanno questi autentici e sani campioni basta visitare una squadra della nostra provincia.

viaNon solo big – L’altro calcio, “Allenamento e poi al lavoro: ho il turno di notte come panettiere” | Bassa | Bergamo News.

Auto contro moto a Paladina Grave centauro 18enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Grave incidente poco dopo la mezzanotte a Paladina, sulla ex statale Villa d’Almè-Dalmine. Nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 un’auto e una moto si sono scontrate: in gravi condizioni il centauro che è stato trasferito d’urgenza ai Riuniti di Bergamo.

Si tratta di un 18enne che è stato soccorso dal 118 e trasferito in ambulanza a Bergamo dove è ricoverato in prognosi riservata. Per i rilievi sul luogo dello schianto sono arrivati i carabinieri di Villa d’Almè.

viaAuto contro moto a Paladina Grave centauro 18enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo: incidente in centro. Ferito lieve.


Poteva trasformarsi in una tragedia la banale caduta di una anziana signora di Mozzo durante l’attraversamento delle strisce pedonali nei pressi della Farmacia. La signora stava scendendo dal marciapiede verso le zebre quando e’ inciampata e caduta a terra invadendo parte della sede stradale. L’accortezza degli automobilisti che provenivano dal sottopasso ha evitato il peggio: hanno rallentato e soccorso la signora. Subito accorso il personale della farmacia che ha prestato i primi soccorsi e chiamato il 118. Prontamente i volontari di Almenno hanno trasportato per accertamenti all’ ospedale di  Ponte, la signora, accompagnata dal marito che nel frattempo e’ giunto sul posto. Il tutto con il controllo e supervisione della Polizia Municipale prontamente accorsa sul posto. La signora, cosciente, non dovrebbe aver subito gravi conseguenze.

20110829-111817.jpg

20110829-113237.jpg

Un articolo su Mozzo che lascia perplessi. Comunicati Stampa – Web 2.0: Librerie a Mozzo


Comunicati Stampa – Web 2.0: Librerie a Mozzo.

Il metodo più corretto e naturale da imparare per spostarti per ricercare di libri universitari a Mozzo è qui sul rivoluzionario blog online dove puoi bramare eccezionali ebook e libri. Nuovi libri e eccezionali ebook sono disponibili qui sul rivoluzionario blog e se vuoi assimilare tanti e nuovi indirizzi di librerie nei pressi di Mozzo, allora continua a leggere e scopri i nuovi cataloghi e diversi sconti!

Mozzo-Cimitero: dopo lo scandalo fagioli ora l’affaire ” bois”. L’amministrazione leghista ha il controllo di quello che avviene in paese? Letto oggi su MOZZO NAZIONE


letto su MOZZO NAZIONE.

Sembra non avere fine tempesta abbattutasi intorno al Campo Santo. Dopo la ribalta avuta da parte del nostro paese sulla stampa per la vicenda della coltivazione dei fagioli, in paese si vocifera: ” non finisce li, andate a vedere il deposito recintato della legna, al cimitero si vende la legna”. Nulla di male diciamo noi, forse, qualche associazione no profit raccoglie la legna nei boschi del paese, la spacca, la accatasta e la vende. Forse utilizza i mezzi del Comune.

(foto di archivio)

20110830-014510.jpg

Mozzo: tombotto, operazione dei Carabinieri all’alba. Smantellate due nuove tendopoli.


All’alba i Carabinieri hanno sorpeso due gruppi di nordafricani in tendopoli improvvisate nella prima parte del tombotto vicino alle piscine e nella seconda parte verso la Valle Quisa nei pressi del parco pubblico di via Nievo. Controllo e smantellamento di due tende e una serie di materassi ben nascosti fra le piante. Prontamente intervenuto anche il personale del Comune per la rimozione dei giacigli improvvisati. Anche il casello FFSS di via Dorotina al confine tra Curno e Mozzo e’ stato interessato all’operazione.

20110829-112759.jpg

20110829-112807.jpg

Mozzo- Calcio: Amici Mozzo presenta le tre squadre. Al centro il team femminile new entry.


Presentate le squadre del Team Amici Mozzo: Seconda categoria con nuovi rinforzi, CSI combattivo dopo la volata senza fiato del 2010-2011 e la novita’ Amici Mozzo 2008 Femminile. Una novità fortemente voluta dalla dirigenza della squadra. Un saluto a Don Andrea che lasciera’ Mozzo, grande ispiratore del team arancione.

Nella foto il team femminile all’arrivo all’evento. Al centro il nuovo mister. (foto per cortesia Amici Mozzo 2008)

20110828-043409.jpg

20110828-043457.jpg

Il cimitero di Mozzo | ARCHIVI AREA DALMINE


Il cimitero di Mozzo | ARCHIVI AREA DALMINE.

Anche a Mozzo le autorità dovettero decidere dove edificare il nuovo cimitero e le prime notizie in tal senso risalgono al maggio 1808, data in cui il perito Francesco Bolis produsse una relazione sul sito prescelto. Queste informazioni e quelle che seguiranno sono tratte dal materiale collocato nell’archivio del Dipartimento del Serio, conservato all’Archivio di Stato di Bergamo (busta 1220).

Militare lo blocca, poi gli offre il caffè Quattro mesi dopo lo arresta ancora – Cronaca – L’Eco di Bergamo


Militare lo blocca, poi gli offre il caffè Quattro mesi dopo lo arresta ancora – Cronaca – L’Eco di Bergamo.

Quando il sottufficiale e un collega vedono uscire M. A. e un connazionale, A. O., 19 anni, da un bar sulla Briantea a Mozzo. I nordafricani si mettono a correre, i carabinieri li inseguono. I due raggiungono a Curno: uno viene bloccato in via Liguria, l’altro in via Toscana dopo aver scavalcato le recinzioni di due abitazioni. Durante la fuga vengono visti disfarsi di un involucro, che però non viene ritrovato. I due si divincolano, cercano di opporre resistenza. Per questo finiscono in manette. Motivo della fuga? «Non volevamo ogni volta stare in caserma due ore per controlli», ha detto ieri in direttissima M. A. Arresti convalidati con scarcerazione per entrambi, prima di patteggiare sei mesi a testa con pena sospesa.