Mozzo/Atb: comunicazioni di servizio sulle linee 8-9-10


Bergamo 30 novembre 2012 – ATB comunica che, a partire dalle ore 8:00 di lunedì 3 dicembre, a causa della chiusura al traffico di via Piatti nel Comune di Mozzo, le corse delle linee 9 e 8M (festivo) dirette al capolinea di Mozzo (Pascoletto) e le corse della linea 10 in transito da Mozzo per Almè, giunte in via per Mozzo percorreranno via Verdi, via della Mola, via Papa Giovanni XXXIII°, indi percorso normale.

Vengono istituite due fermate provvisorie in via Verdi in corrispondenza di quelle esistenti in direzione Bergamo.

Restano invariati percorso e fermate da Pascoletto a Bergamo.

Mozzo/Sicurezza: ASSEMBLEA PUBBLICA SULLA SICUREZZA – ::: Rete Civica del Comune di Mozzo :::


ASSEMBLEA PUBBLICA SULLA SICUREZZA – ::: Rete Civica del Comune di Mozzo :::.

GIOVEDI’ 13 DICEMBRE 13 ore 21,00 presso l’anfiteatro della scuola media

Come deciso in consiglio comunale i capigruppo consiliari hanno stabilito la data dell’assemblea pubblica sulla sicurezza che si terrà GIOVEDI’ 13 DICEMBRE ALLE ORE 21.00 presso l’anfiteatro della scuola media.
Invitiamo TUTTI i cittadini interessati a partecipare.

MozzoNews/Meteo: le previsioni del week-end


L’inverno avanza a grandi passi…

L’afflusso di aria fredda artica che ha provocato questo lungo peggioramento inizierà ad interessarci direttamente da domani apportando un sensibile calo termico durante il fine settimana.

La fase più acuta di maltempo è ormai alle spalle ma non è atteso un significativo miglioramento nei prossimi giorni.

Oggi: Giornata grigia con poche piogge al piano e qualche nevicata sui rilievi oltre i 1.000-1.200mt, tendenza ad esaurimento delle precipitazioni a partire dal pomeriggio.

Venerdì: Molte nubi ovunque con fugaci schiarite. Ancora possibili brevi piovaschi. Quota neve sui rilievi sui 600-700mt. Temperature in calo.

Sabato: Dovrebbe essere la giornata “migliore” senza precipitazioni e con un po’ di sole alternato ad annuvolamenti. Clima freddo con estremi +3/+8 in pianura

Domenica: un altro nucleo di aria artica scende dal rodano innescando un nuovo peggioramento. Sono attese deboli precipitazioni, nevose a quote collinari (400/500mt). Temperature in sensibile calo con massime non superiori ai 4-6°.

Tendenze per la prossima settimana:  Insisterà il freddo con clima invernale.

Ecco la neve sulle orobie (webcam di oggi)

Rif. Curò

Diego Morgandi

Stazione Meteo Mozzo-Borghetto

Centro Meteo Lombardo

la mail del meteo di MozzoNews

Mozzo: si ribella ai banditi armati Mattina di paura al Gran Mercato – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


20121129-090046.jpg

Mozzo: si ribella ai banditi armati Mattina di paura al Gran Mercato – Cronaca – L'Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Ha avuto il coraggio, o forse l’incoscienza, di ribellarsi ai tre rapinatori che mercoledì mattina 28 novembre sono entrati, pistole in pugno, nella sua gioielleria. Un assalto insolito, perchè commesso all’interno di un centro commerciale, il Gran Mercato dei Colli di Mozzo, ai danni del negozio «Corna gioielli».

Tutto è successo poco dopo le 9 ed è durato un paio di minuti, che hanno gettato nel terrore l’intera galleria commerciale di via dell’Industria. I rapinatori sono entrati con i volti coperti da passamontagna, due avevano le pistole in pugno e probabilmente un quarto era fuori nel parcheggio, su una Lancia Y, a fare da palo.

Nella gioielleria c’erano il titolare, Marco Corna, che la gestisce dal 2005, e una giovane commessa. I tre hanno detto poche parole, in italiano, e li hanno fatti stendere sul pavimento. Si sono fatti aprire la cassaforte, hanno aperto una delle teche in cui erano esposti i gioielli e hanno preso anche le buste con orologi e catenine dei clienti che erano state portate in gioielleria per la riparazione.

È stato a quel punto che Marco Corna non ci ha visto più: trent’anni passati a lavorare, prima come dipendente di Cornali a Bergamo e poi, con tanti sacrifici, come titolare di un negozio tutto suo. Quando i banditi hanno preso gli oggetti dei clienti ha reagito: ha cercato di alzarsi due volte e per due volte è stato colpito alla testa con il calcio della pistola, poi preso a calci.

Ma lui – forse intuendo che quei tre non erano proprio dei professionisti del crimine – non ha ceduto e si è messo a urlare, si è rialzato e li ha spinti fuori dal negozio. Li ha anche inseguiti ma loro sono usciti dall’ingresso principale, sono saliti in auto e, imboccando la strada contromano, si sono diretti verso la zona industriale facendo perdere le tracce. Il bottino è di 40 mila euro.

20121129-090051.jpg

Mozzo – Quale futuro per il vigneto di Villa Masnada? – Corriere Bergamo


A Mozzo si volta pagina, un’altra volta. Ora è il turno del vigneto di Villa Masnada, in zona Borghetto, che è alla ricerca di un nuovo gestore. Risolto il contratto con la precedente gestione affidata al Gruppo Percassi, il consiglio comunale guarda avanti approvando il bando che, come annunciato sulla rete civica del Comune, verrà pubblicato a breve. Per il nuovo gestore si tratta di una grande sfida: 9 ettari di bosco, una struttura a sud da gestire e le aree circostanti. “È volontà dell’amministrazione far diventare il vigneto non solo una risorsa agricola, ma anche culturale e sociale per tutti i cittadini di Mozzo”, predicano gli amministratori mozzesi. Per questa ragione sono state dettate le linee guida per la gestione dell’area, definita la “Porta Sud del Parco dei Colli”, che, a dispetto del passato, dovrà essere valorizzata al massimo delle sue potenzialità. Il vigneto diventerà infatti luogo di incontri per approfondimenti didattici e giornate di festa, volte a favorire la promozione dei prodotti agricoli e alimentari locali e contribuire al rilancio dell’ economia locale. Il bando sarà disponibile negli uffici comunali, dopo che la bozza presentata dall’ufficio tecnico è stata visionata, integrata e condivisa dallo schieramento di Maggioranza e dalle opposizioni.

viaQuale futuro per il vigneto di Villa Masnada? – Corriere Bergamo.

Mozzo/Curno – In Comune nasce lo sportello energia – Corriere Bergamo


L’altro punto importante sul quale si discuterà questa sera riguarderà l’approvazione del Piano d’Azione per Energia Sostenibile (PAES) in cui Curno è capofila tra i comuni partecipanti (Mozzo e Valbrembo). Si tratta di un documento che fotografa la situazione del paese dal punto di vista ambientale, e a seguito di un’analisi del patrimonio dell’intero comune, si suggeriscono le azioni utile per ridurre i consumi e diminuire le spese. “La situazione ambientale è pesante -spiega Serra- abbiamo un’ alta densità abitativa e il traffico è intenso”. Secondo il sindaco, per sensibilizzare la cittadinanza è necessario fare molta comunicazione e “Trovare i modi affinché i cittadini entrino nell’ottica del miglior consumo. Ci proponiamo di programmare degli interventi, agendo con la cittadinanza attraverso delle campagne informative”. La grande novità riguarda la nascita dello sportello energia, dove ci saranno tecnici qualificati a cui i cittadini potranno rivolgersi per avere informazioni, che dovrebbe essere attivato entro la fine dell’anno.

viaIn Comune nasce lo sportello energia – Corriere Bergamo.