Mozzo/Volley: SiAmoVolley MOZZO serie D, WELCOME BACK RAGHE


“SiAmoVolley MOZZO serie D : WELCOME BACK RAGHE

Dopo oltre un mese di silenzio, coinciso con un periodo di appannamento delle nostre Rosse e che ha negato a chi digita meritevoli spunti di cronaca, non poteva che essere il calendario con il super derby bergamasco tra SiAmoVolley MOZZO e Volley Lallio a ridare vigoria ai polpastrelli del cronista.
La classifica non rende merito al reale valore delle ragazze di Debora Incoli e Marco che hanno dovuto fare i conti con gli infortuni di lunga data o convivere con quelli che si sono susseguiti di settimana in settimana per culminare con l’incidente stradale di martedì che ha messo fuori causa per un po’ #16IreneASNAGHI.
È pur vero anche che la classifica rispecchia tutti i mementi di calo mentale e caratteriale che si sono spesso palesati in partita e che, inevitabilmente, si sono riflessi sull’intensità e la qualità del gioco e quindi nei risultati.
Ecco allora che una partita importante e sentita come quella di stasera diventa lo stimolo giusto per ripartire e coach Debora Incoli, con la sua sagacia tecnica e psicologica, guiderà la riscossa.
Eccoci quindi al Palasét de Lai, al cospetto di un pubblico numeroso in cui la parte del leone la fa la torcida mozzese, guidata da CR53, la mamma tifosa che oggi compie gli anni (ma non si dice quanti…).
Pronti via ed è equilibrio totale fino al 12-12. Le Rosse sono ben dentro il match, con la testa, le mani ma soprattutto il cuore. Con la concentrazione giusta le Red Girls piazzano il primo break che fa vacillare le azzurre del Lallio che non si rialzano e cedono il primo set alle mozzesi (25-20). Che dire… ci siamo.
Il secondo parziale ricalca l’andamento del primo ma questa volta niente scatto in avanti delle Rosse che sono costrette a giocarsi il set punto a punto, merito di un ritrovato volley Lallio. Sul 21-20 per SiAmoVolley MOZZO, causa un malinteso tra il palleggio e il centrale rosso fa girare il set a favore delle azzurre di casa che dal potenziale 22-20 si ritrovano a prendere un break di tre punti (due aces consecutivi) e chiudere a loro favore 25-22. Tutto da rifare.
Al cambio campo Debora tocca le corde giuste, evitando così alle Rosse di andare in confusione mentale e lasciare, come spesso accaduto nel recente passato, strada libera (e partita) alle avversarie.
Al rientro in campo si presenta un Mozzo con il sangue negli occhi della tigre: #13ChianaNEGRI in regia smista il gioco che è un piacere, #10CarolinaTADDEI, #11RebeccaGARGANTINI, #6RobertaFALGARI e #9SaraMAZZA attaccano con precisione dai lati e dalla seconda linea, i centrali #2SerenaUBIALI e capitan #15ChiaraLUISONI demoliscono i muri avversari e bucano il pavimento ogni dove mentre dietro in ricezione il liberoa#1MarinaCALDARA copre tutto il campo e da sicurezza alle compagne. E tutte le altre Rosse a bordo campo (#3BenedettaFORESTI, #4SvevaSALVETTI, #12FedericaGERVASONI e #21SilviaMAIORANA) incitano le compagne e sono pronte a dare il loro contributo. Con questo mix di carattere e tecnica il terzo set è un’autentica passeggiata e si chiude sul 25-11 in meno di 20 minuti e in tribuna ci si spella le mani e ci si bruciano le corde vocali.
Nel quarto set cambia poco. Le Debora’s Girls partono forte e mettono un gap importante tra se e le avversarie. Non c’è più storia e solo un po’ di accademia da parte delle mozzesi, riuscita così così, permette alle padrone di casa del Lallio di non subire un parziale umiliante: 25-17 e partita al SiAmoVolley MOZZO. Standing ovation del pubblico e Debora, Marco e il Garga che si scambiano i complimenti… è ufficiale, la squadra che Debora conosceva, che noi conoscevamo, è tornata.
Prossima “vittima”, sportivamente parlando, Vobarno Volley che farà visita al fortino di via Orobie il prossimo 2 marzo alle ore 20.
Da ricordare anche il prossimo derby tutto interno al consorzio SiAmoVolley in Under18, la prossima domenica sempre a Mozzo contro SiAmoVolley VALPALA che sancirà (con il terzo posto in classifica già acquisito) l’abbinamento dei quarti di finale per il titolo provinciale di categoria.
FORZA MOZZO ! OneTeam, OneSpirit, One