Mozzo/Corale: vivere nella fede della Risurrezione di Cristo il 10 maggio


Vivere nella fede della Risurrezione di Cristo

con Haendel

Giovedì 10 maggio 2018 – ore 20.45

CINETEATRO AGORA’ – Via S. Giovanni Battista, 6, Mozzo

Percorso di visione, ascolto e meditazione con

Chiara Bertoglio

www.chiarabertoglio.com

corosantacecilia.mozzo.bg@gmail.com

Terzo incontro del Progetto:

“guida all’ascolto del Messiah”

Il brano forse più noto del celebre oratorio Messiah di G. F. Haendel è indubbiamente il meraviglioso Hallelujah che conclude la Seconda Parte dell’Oratorio. Anche se la fertile immaginazione musicale di Haendel e la sua bravura compositiva hanno creato una serie di brani memorabili nelle parti dell’Oratorio dedicate all’attesa ed alla Passione di Cristo, è forse indubbio che la vena creativa più genuina di Haendel si ritrovi proprio nelle pagine dedicate allla gioia ed alla luce portate dal Cristo: tali pagine si concentrano nella seconda e terza parte del Messiah, che proponiamo all’ascolto nel tempo di Pasqua.Il Messiah, capolavoro della musica e della spiritualità di tutti i tempi, è un oratorio del periodo barocco su un testo tratto esclusivamente dalla Parola di Dio, ed ha la caratteristica di narrare la vicenda umano/divina di Cristo basandosi prevalentemente su testi non evangelici – quindi, soprattutto, i Salmi ed i frammenti profetici che anticipano la venuta di Cristo, e le riflessioni neotestamentarie sul senso della sua missione salvifica.

Dopo i primi due incontri, in  Avvento e Quaresima, la terza tappa del nostro percorso prosegue con la formula consolidata: la musicologa, musicista e teologa Chiara Bertoglio (www.chiarabertoglio.com) proporrà delle riflessioni e guide all’ascolto dei brani musicali, collegandone le caratteristiche artistiche al loro significato spirituale e teologico. I brani che verranno affrontati in questo terzo incontro descrivono in modo toccante la fede della Chiesa nella Risurrezione di Cristo (l’indimenticabile I know that my Redeemer liveth e il luminoso But thou didst not leave), donano una suggestiva ed affascinante anticipazione della gloria del Risorto e della Chiesa in brani come Lift up your heads, offrono preziose meditazioni sull’eschaton, il destino dell’umanità e della Chiesa alla fine dei tempi, con brani tratti da lettere paoline come If God be for us oppure For as in Adam all die. Ancora una volta, l’immagine dell’Agnello – già centrale nella Seconda parte, dedicata alla Passione di Cristo – risulta al centro della meditazione: in questo caso, come nel Polittico dell’Agnello Mistico conservato a Gand, l’Agnello è vittorioso, “ritto in piedi” accanto al Trono del Padre, incoronato nella sua gloria come lo raffigura il Libro dell’Apocalisse.

Come negli incontri precedenti, non sono richieste preparazione musicale o teologica pregressa e specifica; i termini tecnici utilizzati verranno sempre illustrati ed il loro uso sarà finalizzato ad una miglior comprensione e più intenso godimento dell’esperienza musicale e spirituale proposta. La versione musicale offerta all’ascolto ed alla visione è stata registrata nella meravigliosa Abbazia di Westminster a Londra nell’esecuzione di alcuni fra i più grandi e riconosciuti interpreti della musica barocca su strumenti originali e con prassi esecutiva corrispondente allo stile originale. Il testo cantato, in lingua inglese, sarà sottotitolato in italiano per permettere a tutti di seguire meglio la corrispondenza fra testo biblico e versione musicale.