Mozzo/Volley: SiAmoVolley MOZZO: serie D regionale e Under18 provinciale 


SiAmoVolley MOZZO: serie D regionale e Under18 provinciale

Inizia sabato 3 marzo con il match di serie D in Valsassina (Ballabio – LC) il duro weekend pallavolistico delle ragazze del SiAmoVolley MOZZO. Si gioca per il primo successo in trasferta del girone di ritorno, obiettivo dichiarato delle Rosse, galvanizzate dal ritorno alla vittoria di sabato scorso.

L’arrivo in quota (750 m s.l.m) non è dei più stimolanti: -2 gradi, neve, paese (4000 anime) semi deserto però… si gioca.

Per fermare le Rosse ci vuole questo ed altro… in teoria. In teoria perché il primo set, in equilibrio fino al 9-9, prende una brutta piega allorché, inanellando una serie incredibile di errori grossolani, le neroverdi valsassinesi si trovano ben presto a condurre 19-12, con le ragazze di Debora Incoli incapaci di reagire. L’allenatrice prova a dare la scossa ma nulla da fare, le Rosse sembrano essere rimaste al calduccio sul pullman. Primo set inguardabile: 25-15 per Polisportiva Sant’Egidio.

Cosa abbia detto coach Incolialle Rosse non è dato a sapere ma certo è che il piglio con cui le mozzesi tornano a giocare il secondo set è tutta un’altra cosa.

Subito avanti di 3-4 punti le Rosse gestiscono la partita obbligando le avversarie ad una inutile quanto estenuante tentativo di rimonta. Sul 16-9 il coach lecchese chiama il secondo time out nel vano tentativo di riprendere il set: nulla da fare perché SiAmoVolley Mozzo, allunga ulteriormente e chiude il secondo parziale 25-16.

Rimesse le cose al loro posto le Rosse tornano a giocare un buon volley così che ad inizio terzo set balzano subito sul 5-1 e poi sull’8-3, sorrette dalla serata di vena di #16Simonache alterna bordate lungo linea a pregevoli diagonali. Il resto del team gioca su ottimi livelli così da allungare definitivamente sul 18-12 e obbligare l’allenatore di Ballabio alla chiamata del secondo time out.

Da segnalare sul finire del set il lancio di un ombrellino azzurro dalle tribune, proprio dalla parte della tifoseria bergamasca. L’arbitro Rezzonico ferma il gioco: niente di grave, solo un gesto inconsulto e fortuito della “madre della parente”.

Dopo questo fuori programma il set si chiude, come previsto dal Nostradamus di Mozzo, per 25-17.

Le neroverdi della Valsassina appaiono alle corde ed anche fisicamente non riescono più a contrastare il gioco delle Rosseche ben presto prendono il sopravvento anche nel quarto set che, passando dai parziali di 12-7, 16-11, 21-16, chiudono a 18 vincendo la partita 3-1.

Riprendere a vincere in trasferta era l’obiettivo che avevano fissato le Rosse una settimana fa: obiettivo raggiunto e quinto posto in classifica sempre lì ad un solo punto.

Ora per 10/12 della squadra testa al match di domani pomeriggio per i quarto di finale del campionato provinciale Under18.

Domenica 4 marzo, giorno di elezioni (parcheggio introvabile) ma anche di quarto di finale del campionato Under18 che mette a confronto SiAmoVolley MOZZO(seconda del girone A) contro Nembro Volley (terza del girone B).

Chi ha spiato le avversarie la scorsa domenica professa moderato ottimismo. Le ragazze vengono catechizzate a dovere da coach Luca Rovaris che non vuol sentir parlare di partita facile e pretende, giustamente, la massima concentrazione.

Le parole di Luca sembra aver fatto breccia nella testa delle Rosse che dominano in soli 17 minuti il primo set (25-13) mettendo in mostra un gioco ordinato in ricezione oltre che potente e preciso in attacco.

Non esistono partite facili, ripete ossessivamente coach Rovaris durante il cambio campo ma chissà cosa passa per la testa di queste giovani under diciottenni del SiAmoVolley.

Di sicuro subentra un preoccupante calo di concentrazione che porta le Rosse a giocare uno dei più orribili set della stagione e a ridare ossigeno all’ormai rassegnata compagine della bassa Val Seriana. Il Nembro Volley rende pan per focaccia e in soli 22 minuti massacra le Rosse con un umiliante 25-15.

Luca Rovaris prova a recupera “la testa” delle sue ragazze, chiedendo concentrazione e impegno al 110%. Il messaggio fa presa sulle mozzesi che iniziano alla grande il terzo set (9-2) e tornano a macinare buon gioco come nei momenti migliori. È adesso che emerge lampante la differenza di valori tra le due squadre al punto che alle Rosse bastano 23 minuti per chiudere il terzo set sul 25-17.

Il quarto set vede le bianche di Nembro definitivamente alle corde. Le Rosse non provano pietà ed è evidente che vogliono chiudere in fretta la pratica. Le ragazze di Luca continuano a giocare un volley di pregevole livello e in soli 17 minuti chiudono il set e la partita con un perentorio 25-14.

Il primo ostacolo verso la finale provinciale è … superato. In settimana si lavorerà duro per affrontare l’impegno casalingo di sabato prossimo in Serie D (contro Progetto Valtellina Volley) ma sopratutto per la sfida di domenica prossimanella bassa bergamasca (Lurano), dove in Under18 le Rosse se la vedranno contro VL Teen Volley, le quotate vincitrici del girone B di qualificazione.

Unico obiettivo la finale, unico risultato ammesso… la vittoria