Mozzo/Volley: Serie D Lombardia: Picco Lecco Volley –SiAmoVolley MOZZO


“Eccolo il big match della IX giornata del campionato regionale di volley femminile.

Le Rosse di Mozzo si spostano nella vicina Lecco, Lècc per noi orobici o Loch per i Celti, da cui sembra derivare il nome del capoluogo di una delle più giovani province italiane.

Lecco è il Lago, è I promessi sposi, è il Resegone, è “I Ragni di Lecco” ma stasera è, e lo è dal lontano 1971, Picco (Alberto) Lecco Volley.

Il Picco è soprattutto la seconda della classe e in quanto tale la favorita, il che ha stimolato l’impegno e la metodica preparazione dell’intera settimana di allenamento. Vincere qui vorrebbe dire consacrarsi tra le grandi e abbandonare ogni freno inibitore rispetto ad insperati sogni gloria di inizio stagione.

E per una partita top, ci vuole un palazzetto top e il parquet su cui iniziano il riscaldamento del Debora’s girls è decisamente all’altezza.

Ore 17: si parte.

E si parte… maluccio: 7-2 per e lacustri che obbligano coach Deb a bruciarsi il primo time out della partita; è evidente che le nostre ragazze sono partite con il freno a mano tirato e con le idee appannate, urge una scossa.

Purtroppo la scossa non è stata recepita e le avversarie di turno volano con facilità irrisoria sul 16-8 (secondo time out Mozzo) per poi chiudere di lì a poco il set con un imbarazzante 25-12.

Possiamo dire male? M A L E !!!

E’ stata una falsa partenza? Sembra di sì vista la partenza orgogliosa, ordinata ed efficace messa in mostra dalle Rosse nel secondo (2-8).

Stavolta è il pacioso coach lecchese a dover ricorrere al time out.

Mozzo gioca discretamente e quindi è normale che si viaggi con vantaggio altalenante di 4-5 fino al 14-10; è adesso che bisogna tener duro, vincere il set e rientrare così in partita. Ma stasera non ci siamo priprio, le manzoniane recuperano sul 16-16 e piazzano Il Sorpasso (Dino Risi 1962) sul 18-17 e da qui non ci riprenderemo più.

#CoachDeb spende i sui due tempi ma la barca rossa va lentamente alla deriva fino a cedere il set 25-21 alle sempre più ringalluzzite lecchesi.

Ora o mai più. O la va o la spacca. O si vince questo o… l’è ‘ndacia la quaia.

E la partenza del terzo set, condita da errori in ricezione, scelte di gioco discutibili e attacchi inspiegabilmente “molli” e imprecisi, ci dicono che forse la quaia è davvero andata (5-2).

Via via il gap si allarga, due, cinque, sette punti che sul 17-10 fanno chiamare l’ultimo disperato time out a disposizione della coach brianzola di Mozzo.

Nient de fèr… la partita è segnata e il punteggio finale (25-18) sancisce un 3-0 senza storia e meritatamente a favore delle ragazze del Picco Lecco Volley.

Sono bastati 72 minuti di partita (compresi i due cambi campo) per sancire una differenza tecnica apparentemente netta.

Apparente però perché, se è vero che le lecchesi erano e rimangono la seconda forza del campionato, è altrettanto vero che quella scesa stasera in riva a “quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno” è solo la brutta copia del SiAmoVolley MOZZO.

Siamo venuti fin qui per l’impresa ma non l’abbiamo neppure sfiorata, anzi ci hanno mandati a… PICCO.

Vabbè dai, un passo falso in una stagione fin qui esaltante ci sta. Da domani si gira pagina e già dalla prossima partita tutti a puntare forte sulla vittoria del SiAmoVolley MOZZO.

Prossima destinazione: Barzago (Team Volley Brianza).”

“Under 18 provinciale: SiAmoVolley Valpala – SiAmoVolley MOZZO

_Derby… in famiglia_

Il risultato serve per aggiornare la classifica: vince MOZZO 3-0.

Tutto il resto è racchiuso nella fotografia.”