Mozzo/Volley Serie D: SiAmoVolley MOZZO-Asd Sant’Egidio Malgrate volley


Riscatto è la parola d’ordine che accompagna le rosse del SiAmoVolley Mozzo alla sfida di questa sera. Ospiti nella palestra di via Orobie la compagine della Polisportiva Sant’Egidio di Malgrate (LC).

Per tutta la settimana le pallavoliste mozzesi hanno lavorato per dimenticare l’opaca e deludente prestazione fornita la scorsa settimana a ridosso del confine svizzero.

Da quel “ramo del lago di Como che volge a mezzodì” di manzoniana memoria arriva una squadra che, classifica alla mano, risulta alla portata delle rosse e quindi la squadra ideale per un pronto riscatto.

La partenza però non è delle migliori (1-5), frutto di un approccio contratto alla partita. Deb, la nostra coach, non si scompone e con due-tre dritte delle sue sveglia le ragazze in rosso che vanno ad agganciare le lecchesi sul 7–7 per poi superarle di slancio fino al 10-7, obbligando l’allenatore lacustre a chiamare il primo time out. L’effetto da lui sperato non c’è e le nostre filano in scioltezza sul 18-11 che, dopo il secondo time out chiamato per le blu di Malgrate, diventa il definitivo 25-15 che chiude il primo set.

La metà orobica della tribuna pensa o dice sottovoce… è una passeggiata.

Così pare ai più osservando la partenza bruciante delle rosse nel secondo set (4-1) ma l’apparenza inganna e, complice una serie di errori al servizio, ci si trova ben presto sotto (6-7).

“Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” – Gioán Trap da Cusano Milanino dixit.

Ma le volleygirls di Mozzo questa sera appaiono determinate e ben presto riprendono le redini dell’incontro (14-9). Malgrate corre ai ripari e con due cambi azzeccati ribalta l’andamento del set prima avvicinandosi (15-14) per poi scappare avanti sul 15-19. Tra le fila del Mozzo è arrivato il momento del rientro in campo, dopo oltre un mese di assenza per infortunio, di Anna e Chiara ma l’inerzia del set sembra segnata; si passa per un quasi recupero delle rosse (18-21) ma è un mero fuoco di paglia al punto che le ragazze della terra de I promessi sposi schizzano agevolmente sul 25-20 e chiudono a loro favore il secondo parziale.

Ci si aspetta il contraccolpo psicologico ma le rosse in avvio, a parte una primissima fase equilibrata (4-4), allungano ben presto il passo e mettono un gap di 5 punti tra loro e le avversarie che da… tranquillità. Una tranquillità che dura fino a che le lecchesi non riescono a rientrare fino al 22-21. Debora corre ai ripari e chiama il time out. Qualche sferzata, qualche consiglio e le reds riallungano fino a chiudere il terzo set sul 25-23 ma con non poca… fatica.

Si va al quarto e si spera sia l’ultimo set. La partenza è rassicurante per il SiAmoVolley Mozzo (6-2). Il gap viene incrementato (17-12) e arriva anche il momento dell’ingresso in campo di Miu, la centrale che dovette dare forfait poco prima della partita di sabato scorso. Si gioca bene, le avversarie sembrano alle corde e filare sul 21-15 ne è la conseguenza.

“È fatta !” sentenzia qualcuno in tribuna. Frase che fa scattare in contemporanea una trentina di occhiate che fulminano sul posto l’incauto veggente. Tensione, paura, stanchezza e quindi errori, spesso incomprensibili, avvicinano le atlete lariane alle avversarie orobiche. Siamo comunque 24-22 e basta un punto ma un’altra frase ad effetto “…ieri mia figlia sul 24-19 ha perso la partita…” fa fare a tutti i tifosi maschi del Mozzo il più classico dei gesti scaramantici… quello della mano in tasca per intenderci.

24-23, 24-24, 24-25… da non credere. “Il Sorpasso” – Dino Risi (1962) è tremenda realtà.

E non è finita: 25-25, 26-25, 26-26, 27-26, 27-27, 28-27. Salivazione a zero, batti del cuore a mille… ma la palestra è regolarmente fornita di defibrillatore… nel caso…

Al servizio si presenta Miu, palla morbida e corta che sorprende le avversarie che cadono in ginocchio. Boato !!!

Adesso è ufficiale: SiAmoVolley MOZZO – Sant’Egidio Malgrate 3:1 … il riscatto è fatto compiuto.

Grandi raghe, grande Debora.

Sabato prossimo si torna a viaggiare, destinazione imbocco della Valtellina in quel di Delebbio (SO).

Sempre e comunque… Forza SiAmoVolley Mozzo.