Mozzo/Comune: Mozione violenza sulle donne. Approvata.



Oggetto: Mozione a sostegno delle azioni di contrasto alla violenza sulle donne in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 25 novembre 2016

Premesso che

-la giornata del 25 novembre, Giornata contro il femminicidio e la violenza

contro le donne, è stata istituita nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare tutte le donne vittime di violenza;

-la data è stata indicata dal Movimento Internazionale delle Donne in onore delle sorelle Mirabal assassinate nella Repubblica Dominicana il 25 novembre 1961 dall’allora regime dittatoriale, la loro storia è stata scelta simbolicamente a significare che la violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani;

Preso atto che

– la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta alla

violenza contro le donne e contro la violenza domestica è stata adottata ad Istanbul l’11 maggio 2011 (Convenzione di Istanbul) ed è entrata in vigore il 1° agosto 2014;

-l’Italia ha svolto un ruolo importante in questo percorso, essendo stata tra i primi Paesi Europei a fare propria la Convenzione, ratificandola con la legge 27 giugno 2013, n. 77;

-la Convenzione con l’espressione “violenza nei confronti delle donne” ha inteso indicare “una violazione dei diritti umani”.

Considerato che

– la violenza contro le donne continua a rappresentare nel nostro paese un fenomeno di pesante gravità in continua crescita. I dati sono ad oggi impressionanti:  in Europa la violenza agita sulle donne uccide più del cancro o degli incidenti stradali e il 90% delle violenze si consuma in ambiente domestico o familiare;

– secondo l’ISTAT in Italia il 31,5 % delle donne tra i 16 e i 60 anni ha subito molestie o violenze fisiche, psichiche o sessuali nel corso della vita;

– a tutto ciò si aggiungono i moltissimi episodi di violenza che non vengono denunciati.

Nella convinzione che

il drammatico fenomeno della violenza contro le donne non è solo una questione di donne, ma riguarda e offende tutti perchè gli atti di violenza nei confronti delle donne e dei bambini rappresentano una sconfitta sociale;

Valutato che

il solo mezzo concreto per fermare questo fenomeno è la prevenzione

i Consigli Comunali di Curno, Lallio e Mozzo congiuntamente

impegnano i rispettivi Sindaci e le Giunte

  1. a mettere in atto azioni significative contro la violenza sulle donne e a prevenirla attraverso la diffusione di una cultura di parità di genere;

  1. a prodigarsi perché uno dei mezzi con i quali raggiungere questo obiettivo sia la costruzione di un progetto culturale che coinvolga soprattutto i giovani e conduca le rispettive comunità al cambiamento ;

  1. a promuovere la cultura di contrasto alla violenza contro le donne organizzando iniziative locali, momenti di informazione e formazione in particolare per le agenzie educative del territorio nonchè per la cittadinanza tutta;

  1. a collaborare con le associazioni pubbliche e private impegnate sul territorio sia per conoscere e monitorare situazioni presenti sia per sostenere concretamente le donne oggetto di violenza.

Le Consigliere

Bellini Giovanna

Gasparini Maria Piera

Isacchi Alessandra

Terzi Alice

Mozzo 8 novembre 2016