Mozzo/Via Orobie: «aggressione di un pitbull, attimi di terrore»



Attimi di terrore ieri sera, verso le 18,30, nei parcheggi di Via Orobie antistanti la biblioteca e le palestre. Un giovane pitbull, al guinzaglio, ha afferrato al collo un cane di piccola taglia che passava in quel momento con il suo padrone. «Più il padrone del cane tentava di portare via l’animale, e più la mascella si stringeva al collo del povero cagnolino – racconta un testimone -».  Nel frattempo si era formato un assembramento di gente che dava consigli su come staccare i denti del pitbull dal collo del malcapitato «si vedeva sangue sul corpo del piccolo cane e mentre chiamavo i carabinieri, con la coda dell’occhio, ho visto gli occhi iniettati di sangue del cane aggressore che mi guardavano. Ho avuto pura – aggiunge uno dei testimoni sul posto-». In quel momento uscivano dalla palestra le ragazze dagli allenamenti di pallavolo e alcuni genitori hanno temuto il peggio, caricando le figlie in fretta sulle autovetture. Dopo diversi minuti finalmente il pitbull ha mollato la presa e il padrone del cane aggredito è corso dal veterinario. Al momento non si hanno ulteriori notizie.