Mozzo Bergamo TV – Treviolo-Paladina, lavori di raddoppio al via a primavera


Finalmente qualcosa si muove davvero. Dopo più di dieci anni di attesa, rinvii, intoppi burocratici, malumori e incomprensioni ora il raddoppio della Treviolo-Paladina vede la luce. Dalle parole finalmente si è passati ai fatti e l’inizio dei lavori è imminente. Il gruppo Vitali, che ha rilevato la Fabiani Srl, sta completando la progettazione esecutiva sulla base del progetto definitivo. Uno step decisivo che va espletato entro la fine dell’anno. Questa la prima bella notizia cui se ne aggiunge un’altra. Secondo i beneinformati la società sarebbe addirittura in anticipo sulla tabella di marcia e l’inizio effettivo dei lavori, con le ruspe in azione, avverrà ad inizio primavera. I finanziamenti per l’opera sono in capo ad anas e disponibili da anni. Questo primo lotto della tangenziale sud, che per intenderci va da Leroy Merlin a Curno fino alla rotatoria di Paladina, costerà 44 milioni di euro e verrà realizzata in un paio di anni. La progettazione esecutiva è quasi pronta, ingegneri e tecnici stanno valutando alcuni aspetti di approfondimento che coinvolgono gli enti territoriali e alcuni gestori dei sottoservizi. Gli ultimi nodi stanno lì, poi il progetto esecutivo sarà completato e consegnato in Provincia cui spetterà il compito di validarlo. L’organi di validazione è composto da una società esterna che controllerà la correttezza delle procedure. Operazione verosimilmente veloce. Basta lungaggini, i documenti non si fermeranno sul tavolo più del tempo necessario per apporre le firme. Ecco quindi che le preghiere dei sindaci della valle brembana iniziano ad essere esaudite. Questo tratto della tangenziale sud è un passaggio fondamentale del miglioramento della viabilità da e per la Valle Brembana e per il suo svipuppo economico. Servirà poi completare il tratto con il secondo lotto da Paladina a Villa- D’Almè e quindi arrivare a completare anche la variante di Zogno. Simona Befani

Sorgente: Bergamo TV – Treviolo-Paladina, lavori di raddoppio al via a primavera