Mozzo/Basket: BBM CORSARA A MILANO, URANIA KO


BBM CORSARA A MILANO, URANIA KO

5° GIORNATA ANDATA SILVER U17

 

URANIA – BBM MOZZO  4860(1019  159  1915 417)

TORRI19

MORETTI10

PINOTTI 10

INVERNIZZI  5

GIORGINI  5

LAZZARI 5

RONCALLI  4

GAGNI  2

JEMMA  0

FALCO  0

ALL. DI GREGORIO  

 

Tiri da 2:24/51

Tiri da 3:0/11

Tiri liberi:12/27

 

Quinta giornata silver, incontriamo per la terza volta in stagione l’Urania Milano guidata dal bravo allenatore Schiavi,
già  battuta nelle precedenti due occasioni. Nelle file della BBM un’assenza in campo (Signorelli) e una pesante in panchina (manca coach Giorgini) sostituito da Stefano Di Gregorio.

L’Urania presenta i due gioielli Marra e Menezes, con frequenti apparizioni persino in DNB. Partenza che sorride alla BBM che parte subito bene realizzando i primi 7 punti dell’incontro e chiudendo alla prima sirena per 19-10. In questo quarto i centimetri in più della BBM fanno la differenza.

Nel secondo quarto i locali giocano meglio e recuperano parte del vantaggio, parziale chiuso 15-9 per un cumulativo di 25-28.

Nel terzo quarto esplode il talento di Menezes che firma 4 bombe consecutive e porta al 26’ la sua squadra col massimo vantaggio 41-33, ma la BBM soprattutto con Torri limita le fiammate dei milanesi e va al finale di parziale sotto di 1 solo punto. 44-43.

Nell’ultimo quarto il capolavoro, figlio dell’insegnamento dei finali roventi in promozione spesso conclusi con sconfitte, concediamo solamente 4 punti agli avversari realizzandone addirittura 17 e chiudiamo sul 60-48 realizzando la quarta vittoria su cinque partite e riprendendo in classifica al vertice i cugini del Treviglio.

Che dire di questa BBM, sette vite…

Innanzitutto un grande bravo al coach Di Gregorio Stefano che alla sua prima apparizione, in un meccanismo rodato, ha portato tranquillità e mentalità vincente e parlando dei giocatori mettiamo nei migliori Torri, tornato un fattore realizzativo, un Pinotti precisissimo e solito leone, un Moretti come al solito intenso in tutte le sue giocate, le solite sicurezze Giorgini, Invernizzi e Lazzari, un intraprendente Roncalli, un Gagni che ha realizzato con la solita freddezza l’unico tiro tentato,  Falco e Jemma non hanno realizzato, ma hanno comunque dato minuti di qualità sacrificandosi per gli altri.