Mozzo «Io, paralizzata dopo il parto e in attesa di giustizia da 11 anni» – Corriere Bergamo


«Quando mi sono svegliata – racconta – pensavo di avere avuto un incidente. Non riuscivo a parlare, non potevo muovere la parte destra». Seguono tre mesi fissa alla Casa degli Angeli di Mozzo per la riabilitazione e poi, per due anni, tutti i giorni, le terapie. Sono quaranta chilometri da Villa d’Ogna. Dice: «Pensavano che non avrei più parlato, ma io non potevo stare senza parlare. Però mi mancano tanto le gambe, il mio mestiere in mezzo alla gente e ricamare».

Al dramma si aggiungono i problemi economici. Per seguire Valeriana e i figli, Bonalda non ce la fa col lavoro. Si trasferiscono a casa della suocera, appartamento grande tutto su un piano, chiude le due gastronomie, cede il ristorante. Ora insegna cucina all’Istituto alberghiero di Clusone. «È giusto quello che mi è successo? – scoppia Valeriana -. Se almeno fosse stato un incidente, invece è successo dopo un parto, doveva essere una cosa bella».

via«Io, paralizzata dopo il parto e in attesa di giustizia da 11 anni» – Corriere Bergamo.

Mozzo/Via Verdi: la segnalazione ” nel parco…molti giochi …sono abbandonati da tempo”


Riceviamo segnalazione che qui pubblichiamo:
“buonasera . vorrei informare sullo stato dei giochi per
bambini nel parco comunale di via Verdi in particolare la
situazione dei tiranti delle altalene che non rimangono ben fissi
nel legno .. in piu’ molti giochi sono da sistemare in quanto
abbandonati da tempo .. anche le panchine di legno non sono curate
… Spero che il comune possa intervenire a breve .
grazie”
Vuoi segnalare qualcosa?
Scrivi qui un sms o mail
oppure compila il form qui
sotto:

Continua a leggere