Mozzo – Trovesi: «Regole troppo rigide È difficile suonare a Bergamo» – letto su Corriere.it


Trovesi: «Regole troppo rigide È difficile suonare a Bergamo» - Corriere Bergamo

Diplomatico. Intanto il Loft dove lei ha spesso suonato, ha chiuso.

«Forse le regole imposte dall’Arpa sulla spinosa questione dei decibel andrebbero riviste, credo siano un po’ troppo rigide. D’altronde le lamentele del vicinato del Loft andavano ascoltate. E io dico: ci diano la possibilità di suonare in spazi decentrati. A Bergamo mancano le sale prova e i locali per fare musica. Ci si deve rivolgere ai privati per suonare. A me capita spesso, anche in questi ultimi giorni».

Che cosa le è accaduto?

«Domani mattina ( oggi, ndr. ) suono con il Quartetto Orobico alla scuola media di Mozzo. Ebbene con i miei solisti – Vittorio Marinoni alla batteria, Paolo Mazzolini al sax alto e Marco Esposito al basso elettrico -, sa dove siamo finiti a provare? In un’aula del Cdpm…».

viaTrovesi: «Regole troppo rigide È difficile suonare a Bergamo» – Corriere Bergamo.