MOZZO – Tre anni per i massaggi a luci rosse – Corriere Bergamo


Centro estetico con massaggi a luci rosse. Sei ragazze, 2 italiane e 4 sudamericane, a disposizione dei clienti per prestazioni extra: 50, 100, 150 euro i prezzi, a seconda delle richieste dei frequentatori del centro. Il titolare di allora sapeva e incassava una percentuale, è la linea dell’accusa. «Se le ragazze erano disponibili a prestazioni sessuali, io non sapevo, lavoravo altrove tutti i giorni e arrivavo solo la sera», è invece la linea del gestore, Giuseppe Duci, 48 anni, di Mozzo. Una versione che il giudice dell’udienza preliminare Giovanni Petillo non ha ritenuto credibile. L’imputato è stato condannato a 3 anni di reclusione per sfruttamento delle prostituzione. È stato invece assolto da una seconda accusa di violenza sessuale su una delle ragazze che lavoravano nel centro estetico. Non ci sono prove che sia avvenuta. La difesa (avvocato Michele Coccia) ha inoltre portato degli sms indicativi di una serie di contrasti tra la ragazza e il datore di lavoro.

viaTre anni per i massaggi a luci rosse – Corriere Bergamo.