Mozzo/Politica: Di Pietro al gazebo raccoglie le firme per quattro referendum Bergamo News


Antonio Di Pietro domenica mattina a partire dalle 9.30 sarà in piazza Trieste a Mozzo con il gazebo dell’Italia dei Valori per raccogliere le firme sui quattro referendum contro la casta e per il lavoro.

“Siamo in piazza – spiega Domenico Cangelli, consigliere provinciale dell’Idv – per abolire i rimborsi elettorali ai Partiti, la diaria dei Parlamentari e soprattutto per ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, abrogato con la Riforma Fornero, ma anche per ripristinare l’Articolo 8 per la contrattazione collettiva nazionale, abrogata l’estate scorsa dal Governo Berlusconi. Vogliamo in questo modo dare un segnale forte ai cittadini, rendendoli di nuovo protagonisti con le loro firme, per difendere i diritti e il lavoro del nostro Paese”.

In particolare, due referendum si propongono di colpire i privilegi della Casta. Il primo chiede la completa abolizione del finanziamento pubblico per i partiti. Il secondo quesito vuol invece cancellare la diaria dei parlamentari.