Mozzo/Parco dei Colli «Sì» alla discarica nel Parco dei Colli, polemiche ad Almè – Corriere Bergamo


Una discarica di materiali inerti ad Almè, all’interno del perimetro del Parco dei Colli. Per ora è solo un’ipotesi, ma basta per creare polemiche. L’area in questione è quella dell’ex cava e fornace Ghisalberti, un tempo attiva nell’escavazione dell’argilla. «Quello che abbiamo approvato in Consiglio comunale è solo un atto di indirizzo, la decisione dovrà poi esser presa da Parco dei Colli, Provincia e Regione», sottolinea il sindaco Luciano Cornago, alla giuda di una civica e consapevole che l’idea di riempire la cava con rifiuti possa far discutere. «La questione è molto complessa», aggiunge.

Tutto comincia nel 2009, quando la ditta che ha acquistato l’area propone di trasformarla in zona residenziale, costruendo case che avrebbero potuto accogliere fino a 700 nuovi abitanti, per un totale di 110 mila metri cubi. Il Comune è d’accordo, e incassa dall’azienda 1 milione e 300 mila euro come anticipo oneri. Tutto nella norma, il piano cave sancisce infatti che la destinazione finale del sito possa rientrare in quattro finalità: naturalistica, ricreativa, infrastrutturale, insediativa.

via«Sì» alla discarica nel Parco dei Colli, polemiche ad Almè – Corriere Bergamo.