Mozzo/Tombotto – La lettera : “riprendiamoci questi meravigliosi scorci di paese immersi nella natura per evitare che diventino, dopo le 20, terra di nessuno.”.


Abbiamo ricevuto una segnalazione via mail che pubblichiamo:

“gentile blog,

il bel tempo di queste sere, dopo la copiosa acqua dei giorni scorsi, consente a noi amanti degli animali, con  la scusa dei ” bisognini del cane” di  andare a fare due passi anche la sera. Dalla Dorotina verso il Centro del paese passando per il bel percorso che di chiama ” il Tombotto”. Anche se personalmente lo intitolerei a qualcuno per dare il giusto rilievo a questo importante snodo di comunicazione tra i quartieri. Bello, pulito a parte…E si a parte.  La  bella stagione invita tutti a frequentare la via, purtroppo anche da parte di chi non ci va per amoreggiare con la fidanzata o guardare le stelle. Macchine che arrivano a velocita’, si fermano sll’altezza del centro sociale, arriva di corsa il ragazzotto di turno che staziona in gruppo. Parlotta con l’automobilista  e non so cosa facciano poi , sta di fatto che la sensazione che trasmettono queste situazioni frequenti non e’ tranquillizzante. Penso che se tutti frequentassimo di più la zona, scoraggeremmo questo andirivieni. Personalmente non amo le telecamere o attività repressive che non fanno che scoraggiare alla frequentazione del posto da parte di tutti i cittadini del paese. Direi che e’ ora di riprendersi questi meravigliosi scorci di paese immersi nella natura per evitare che diventino, dopo le 20, terra di nessuno.

Vi seguo sempre con attenzione.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

(NDR: il Tombotto si chiama Via degli Alpini)