Mozzo/Politica – Il sindacato: “Caro ministro Cancellieri tagli le scorte ai politici non le risorse ai poliziotti”- Bergamo News


Il sindacato:

Si è anzi avuta l’impressione – non se la prenda a male sig. ex ministro Calderoli – che la voce grossa sia stata fatta unicamente quando si voleva avere qualche auto di lusso, disponibilità di personale e risorse straordinarie per garantire servizi per la incolumità-leggasi scorte personali e vigilanza sotto casa – di singole “personalità”. Tanto è vero che pochi giorni fa una delle solite auto usate dai poliziotti bergamaschi ha preso fuoco in autostrada e si è sfiorata una tragedia mentre le auto “riservate” a certi importanti personaggi venivano tenute al calduccio nel garage. Si sa, certi signori scortati sono gelosi delle “loro” auto.  La bergamasca rimane la provincia con il minor numero di operatori della sicurezza rispetto ai residenti.

viaIl sindacato: “Caro ministro Cancellieri tagli le scorte ai politici non le risorse ai poliziotti”.

Mozzo/Bersaglieri-Afghanistan, è fuori pericolo la soldatessa di Gela -LaSicilia.it « blog del Bersagliere Mozzo


Bersaglieri-Afghanistan, è fuori pericolo la soldatessa di Gela -LaSicilia.it « blog del Bersagliere

Per Monica Graziana Contraffatto, la soldatessa siciliana rimasta gravemente ferita nell’attacco di ieri alla “Fob Ice” nel Gulistan, si trattava della seconda missione in Afghanistan, dove era giunta da pochi giorni con i suoi commilitoni del 1° reggimento bersaglieri di Cosenza. La prima missione, sempre con compiti operativi, si era svolta dal novembre 2009 all’aprile 2010.

Monica si era arruolata nell’esecito nel giugno 2006 ed ha attualmente il grado di primo caporal maggiore. Nell’ospedale americano di Ramstein, in Germania, dove dovrebbe essere trasferita in giornata, sarà raggiunta dai suoi familiari che vivono a Gela.

viaBersaglieri-Afghanistan, è fuori pericolo la soldatessa di Gela -LaSicilia.it « blog del Bersagliere.

Mozzo/Acli – Giovani & LAVORO – Sintesi dell’incontro con Ivo Lizzola


Giovani & LAVORO – Sintesi dell’incontro con Ivo Lizzola.

Verso un Nuovo Umanesimo Una serata d’eccezione martedì presso il teatro parrocchiale Agorà, ospite il professor Ivo Lizzola, preside della Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi di Bergamo. Il professor Lizzola è da noi apprezzato soprattutto quale instancabile promotore di iniziative e approfondimenti su quelle realtà di sofferenza che oggi purtroppo vengono definite nella marginalità. Sono il disagio, l’emarginazione, la malattia cronica, il carcere, il fine vita. Proprio il vissuto dentro queste realtà dà spessore, sapore e verità alle parole del professor Lizzola.

20120325-185513.jpg

Mozzo/Elezioni2012- ” Mozzo, la Lega perde anche la segreteria, Cattaneo fuori” letto su L’Eco di Bergamo del 24 marzo 2012


Sembra non avere tregua l’esodo di militanti leghisti dalla sezione locale di Mozzo. Dopo L’addio di quattro assessori (Marco Monachese, Roberto Bonalumi, Elvio Beltramelli e Domenico Mangioia) che hanno scelto di ricandidarsi formando la lista civica di «Moderati per Mozzo», ora, a pochi giorni dalla presentazione ufficiale delle liste e a quasi un mese dalle elezioni, è la segreteria a dare le dimissioni. Ieri, infatti, l’ex segretario di sezione Mario Cattaneo (in carica da due mandati) ha distribuito un comunicato nel quale dichiara….

Prosegue sulla versione cartacea del giornale

20120324-101705.jpg

Mozzo/Fumetto – BERGOMIX La Manifestazione Bergamasca del Fumetto: BERGOMIX 2012 – PROGRAMMA E OSPITI


BERGOMIX La Manifestazione Bergamasca del Fumetto: BERGOMIX 2012 - PROGRAMMA E OSPITI

In attesa dell’ultimo appuntamento di Road to Bergomix ,  l’Associazione Culturale Bergomix è lieta di comunicare il programma e gli ospiti della VII°Edizione dell’ufficiale manifestazione fumettistica della Città di Bergamo, patrocinata dalla Regione Lombardia e dall’Assessorato delle Politiche Giovanili Comune di Bergamo.

viaBERGOMIX La Manifestazione Bergamasca del Fumetto: BERGOMIX 2012 – PROGRAMMA E OSPITI.

Mozzo/Cre2012 – “Cre: un’estate da urlo Macchina organizzativa al via” – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Cre: un’estate da urlo Macchina organizzativa al via – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

«Passpartù» è una chiave che apre tutte le porte. Una parola che apre mille orizzonti: non a caso è stata scelta come filo conduttore per i Centri ricreativi estivi di quest’anno, che mettono al centro la parola. L’Ufficio per la pastorale dell’età evolutiva lo ha presentato

20120325-123824.jpg

agli oratori in questo fine settimana in una lunga e festosa maratona di canti, balli, storie, che si chiude stasera in Seminario. La festa d’inizio stagione, alla quale prende parte anche il vescovo Francesco Beschi, in tre giorni coinvolge oltre quattromila adolescenti: gli animatori, cuore pulsante del Cre. Questo è il momento in cui questa grande macchina si mette in moto. I ragazzi sono la parte più importante perché sono loro che negli oratori stanno vicino ai bambini, li fanno giocare, si occupano delle gite e dei laboratori. «Non sono però già capaci di farlo – spiega don Michele Falabretti, direttore dell’Ufficio pastorale per l’età evolutiva (Upee) -, perciò da qui in poi parte una serie di incontri di formazione dedicati a loro». «Sono gli adulti i custodi dei principi educativi e dei valori di fondo, ma sono gli adolescenti ad avere la capacità di stare con i piccoli. Chiediamo quindi agli adolescenti di riflettere sul tema, perché per farlo scoprire ai bambini devono prima farlo proprio. È una specie di catechesi. Poi la scuola degli animatori prosegue con attività di carattere pratico, con particolare attenzione alla creatività, alla capacità di inventare. Così poi potranno progettare il Cre insieme con i loro curati». Il logo è una piccola torre di lettere sulla quale i bambini, giocosamente, si arrampicano. Il tema, la parola, è volutamente molto vasto: «Dopo il cielo, la terra e il tempo, scelti negli anni scorsi, ci è sembrato naturale occuparci della parola, che sta all’inizio della comunicazione e delle relazioni tra gli uomini. Un tema che sia anche un “grande contenitore” lascia agli oratori la massima libertà di interpretazione». L’obiettivo è far capire ai bambini il valore della parola, a partire da quella del Vangelo. E mostrare, come si legge nel sussidio, che «le parole buone puliscono il cuore e gli permettono di puntare alle cose importanti, quelle che sono buone e servono a tutti. Allora la torre cresce, perché le parole fanno crescere la possibilità che gli uomini costruiscano legami e relazioni».

Mozzo/Fumetto: Bergamo, fumetti non solo: tre appuntamenti sulla strada per Bergomix Bergamo News


20120304-182927.jpg

Bergamo, fumetti non solo: tre appuntamenti sulla strada per Bergomix.

Sabato 31 marzo CASONSÈI & FÖMÈCCDalle ore 19:00 alle ore 23:00 presso Trattoria Il Pascoletto Via Pascoletto 10 Mozzo (BG) (ingresso gratuito). Torna la serata con cucina tipica bergamasca presso la Trattoria Il Pascoletto di Mozzo (BG), una serata dedicata ai buoni sapori, al divertimento ed ai fumetti! Ospiti d’onore Stefano Vietti, Giancarlo Olivares, Luca Enoch direttamente dalla serie Dragonero edita da Sergio Bonelli Editore e Luca Rota Nodari (pronto a dispensare caricature a tema celtico e fantasy). Per l’occasione, oltre a poter degustare un particolare menù, richiedere disegni a tema e disquisire della nuova serie a fumetti Bonelli, la serata sarà allietata con musica celtica eseguita dal gruppo musicale “I Quattro Tempi”.

Mozzo/Arte: espone Angelo Bagioli dal 18 marzo in via Verdi


Angelo Bagioli abita in Dorotina (035615283). Nato a Bergamo nel 1941, negli anni 80/90 ha frequentato per 8 anni la scuola di pittura con i maestri Luigi Arzuffi e Angelo Bonfanti, apprendendo un espressione artistica di stile figurativo – impressionista. Nel 1989 ha ottenuto una medaglia d’argento al 5° premio Agazzi di Mapello (BG). E alla sua terza esposizione personale dopo quelle del 2008/2011 . Nel 2011 ha partecipato alla mostra concorso del circolo culturale “G. Greppi” di Bergamo con esposizione alla sala “Manzù” della provincia di Bergamo. Dal 8 al 11 Dicembre 2011 è stato invitato da “Artesia” Centro studi arte contemporanea, ad una esposizione presso il “Grand Hotel di Como/Cernobbio”.

Espone tutti i giorni dalle 9,30 alle 19,30 tranne il lunedì fino al 1 aprile.

Mozzo/Elezioni2012 – “Lega, dimissioni in massa nel paese di Calderoli” – Il Giorno – Bergamo


Bergamo, 24 marzo 2012 – Lega Nord nella bufera nel paese di Roberto Calderoli. Succede a Mozzo, comune alle porte di Bergamo da 19 anni amministrato da sindaci del Carroccio e sulle cui colline si trova appunto anche la villa dell’ex ministro. E dove, in vista delle elezioni del 6 maggio per il rinnovo del primo cittadino, la Lega Nord sta assistendo a una diaspora senza precedenti. Il tutto ruota attorno alla decisione del partito di candidare a nuovo sindaco Alessandro Chiodelli, una scelta arrivata direttamente da Bergamo senza il coinvolgimento dei leghisti locali. Risultato: qualche settimana fa si erano dimessi dal partito quattro assessori (Roberto Bonalumi, Elvio Beltramelli, Domenico Mangiola e Marco Monachese, quest’ultimo ex sindaco per due mandati), che hanno formato la lista civica “Moderati per Mozzo” che dovrebbe presentarsi alle elezioni alleata con il Pdl.

Ora a lasciare la Lega sono anche i vertici della segreteria locale: il segretario di sezione Mario Cattaneo e i membri del direttivo Riccardo Balbusso e Massimo Gibilisco. “L’iniziativa assunta dal segretario provinciale – si legge nella lettera di dimissioni – consiste nella direzione verticistica della campagna elettorale in capo al candidato sindaco, con totale esclusione del segretario di sezione e del Consiglio direttivo da ogni trattativa e accordo. Questo mi ha convinto dell’inutilità di lottare all’interno di una Lega che nulla ha più a che vedere con quella piena di ideali e valori che molti anni fa mi ha spinto ad associarmi”.

viaLega, dimissioni in massa nel paese di Calderoli – Il Giorno – Bergamo.

Mozzo – Travolto da camion a Valbrembo muore un carrozziere di 23 anni – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


La tragedia si è consumata lungo la strada provinciale che collega Villa d’Almè con Dalmine, all’altezza dello svincolo per Paladina e Valbrembo. Il giovane, che lavorava nella carrozzeria del padre – la «Car service» .

Ancora tutta da ricostruire la dinamica dell’episodio, al vaglio dei carabinieri intervenuti poco dopo l’incidente per i rilievi e gli accertamenti del caso. Il giovane viaggiava in sella alla sua Vespa diretto da Mozzo verso Valbrembo: per cause ancora tutte da accertare è stato investito da un camion IUveco Stralis che viaggiava nella stessa direzione e che stava svoltando a sinistra per entrare in una proprità privata.

viaTravolto da camion a Valbrembo muore un carrozziere di 23 anni – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Valbrembo – Scontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo « Valbrembo News


Altro incidente stradale mortale in bergamasca. Dopo la signora travolta da una macchina a Bergamo, si è verificato uno scontro tra uno scooter ed un camion fatale per il centauro, un ragazzo di 23 anni, Stefano Neri. La tragedia è avvenuta a Valbrembo, lungo la strada che collega Dalmine a Villa d’Almè. Sul posto carabinieri e personale del 118

viaValbrembo – Scontro camion-moto Muore ragazzo di 23 anni – Corriere Bergamo « Valbrembo News.

Mozzo – “L’ora legale a Bergamo|vale un mese di energia”-Bergamo News


20120323-151641.jpg

L’ora legale a Bergamo|vale un mese di energia.

Lo spostamento in avanti delle lancette crea sempre qualche squilibrio sul corpo umano, ma non alla bolletta dell’energia. L’ora legale che scatterà tra sabato 24 e domenica 25 marzo, secondo Terna il gestore della rete elettrica nazionale, creerà nei prossimi 7 mesi un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica a livello nazionale pari a 630,2 milioni di kilowattora. In termini di costi, considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 14,9 centesimi di euro al netto delle imposte, la stima del risparmio economico relativo all’ora legale per il 2012 è pari a circa 95 milioni di euro.

Mozzo/Acli: terzo incontro Giovani e Lavoro il 27 marzo


Il Circolo ACLI di Mozzo in collaborrazione con la Parrocchia di Mozzo vi propongono tre nuovi incontri quaresimali dal titolo “Giovani & LAVORO”.

Le sfide del lavoro per le persone e il territorio.

Tra locale e globale, persone e territorio in cerca di identità.

Proviamo ad ascoltarli…

Avremo con noi: Lucio Cassia, Ivo Lizzola, Gigi Petteni, Mario Locatelli, Francesco Calderoli e Giorgio Lanzi.

Gli incontri si terranno alle ore 20,45 presso il cineteatro AGORA’ di Mozzo.

viaGiovani & LAVORO.

Mozzo/Arte – Marcello Arzuffi in Holyday Inn Express Bergamo West


Marcello Arzuffi nasce nel 1960 già a contatto con l’arte poichè nipote di Pasquale e figlio di Luigi, di quegli Arzuffi che un’impronta indelebile hanno lasciato nella pittura sacra e di cavalletto del secolo scorso.

Holyday Inn Express Bergamo West

La pittura di Marcello ha ricalcato in origine le orme di Luigi cercando col tempo di trovare un proprio percorso artistico, che lo vede oggi più vicino ad un impressionismo moderno ma pur sempre legato alla tradizione, fatto di pennellate vigorose e colori dacui ottiene effetti di luce e atmosfere di notevole intensità.

viaHolyday Inn Express Bergamo West.

Mozzo – Malvestiti nominato commendatore – Corriere Bergamo


 

Giovedì 22 marzo alle 16 avrà luogo nel Salone di Ulisse della prefettura di Bergamo la consegna dei diplomi delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Saranno insigniti 13 cittadini bergamaschi.

Commendatore

Giovanni Paolo Malvestiti, di Osio Sotto

Umberto Zanetti, di Bergamo

Cavaliere Ufficiale

Isidoro Fratus, di Bergamo

Giuseppe Lupi, di Bergamo

Pietro Vincenzo Salvini, di San Pellegrino Terme

Cavaliere

Simonetta Agazzi, di Treviolo

Battista Chiesa, di Almenno San Salvatore

Giuseppe Cinefra, di Villongo

Sergio de Santis, di Bergamo

Luciano Gialli, di Bonate Sopra

Giuseppe Moretti, di Mozzo

Paolo Vavassori, di Treviglio

Giulio Zinetti, di Spinone al Lago

viaMalvestiti nominato commendatore – Corriere Bergamo.