Mozzo: Progetti bio e turismo «Ma serve un ritrovo» Negli ultimi anni sono arrivati nuovi abitanti Ospitalità: «Le nove fate» è sulle guide straniere letto su L’eco di Bergamo del 11 gennaio


Sorprese. Come questa torre medievale che svetta su un edificio che probabilmente era un fortilizio. Oggi parte del caseggiato è stato trasformato in una «dimora di charme», «Le nove fate», gestita da Maria Luce Riva e dal marito Raffaele Rota, originari di Mozzo. Una specie di bed & breakfast di grande eleganza, un eremo nel verde, poche stanze, curatissime, ciascuna realizzata diversamente. Dice Maria Luce: «Abbiamo compiuto tre anni. Il primo è stato difficile, poi hanno cominciato a conoscerci, oggi lavoriamo bene, i clienti sono soprattutto stranieri. Ci ho messo l’anima». E i clienti lo hanno capito: il «diario di bordo» è ricco di pensieri di ospiti in francese, inglese, tedesco, spagnolo…

segue sulla versione cartacea del giornale

....

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...