Mozzo/Dalmine Villa: CHIUSURA DEFINITIVA SVINCOLO| Comune di Mozzo


DALLE ORE 21.00 DI VENERDI’ 19 MARZO VERRA’ DEFINITIVAMENTE CHIUSO LO SVINCOLO IN USCITA DALLA DALMINE-VILLA D’ALME VERSO LA ZONA COMMERCIALE DI MOZZO. CONTESTUALMENTE VERRA’ APERTA LA NUOVA ROTATORIA TRA MOZZO E VALBREMBO: COLORO CHE, PROVENIENTI DA DALMINE VORRANNO ANDARE ALLA ZONA COMMERCIALE, DOVRANNO RAGGIUNGERE IL RONDO’ E, UNA VOLTA RIPRESA LA DIREZIONE DALMINE, USCIRE DALLO SVINCOLO VERSO LA ZONA COMMERCIALE IN ALLEGATO LA TAVOLA CON LA NUOVA VIABILITA’ 

Comune di Mozzo

A Bergamo rallenta timidamente il contagio: 2.262 casi dal 10 al 16 marzo. I dati Comune per Comune – Prima Bergamo


Crescono lievemente anche la media giornaliera di nuovi casi, che passa dalle 301 alle 323 positività al giorno, e il valore d’incidenza complessivo settimanale, che sale dai 190 casi della scorsa settimana a 197 ogni 100 mila abitanti attuali
— Read on primabergamo.it/cronaca/dal-10-al-16-marzo-2-262-bergamaschi-positivi-al-covid-lats-timido-rallentamento-della-curva/

18 MARZO – GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME COVID |Comune di Mozzo


 
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN QUESTA GIORNATA, VUOL RICORDARE TUTTE LE PERSONE SCOMPARSE A CAUSA DELLA PANDEMIA.
L’EDIFICIO COMUNALE CON LE BANDIERE A MEZZ’ASTA, PORTA L’IMMAGINE SIMBOLO DI QUANTO ACCADUTO QUI A BERGAMO E VIENE ILLUMINATO DEL COLORE DI QUEL CAMICE, CON LA SPERANZA CHE NON VENGA MAI MENO IL RICORDO DI CHI CI HA LASCIATO, IL SACRIFICIO DI CHI SI E’ DATO PER GLI ALTRI E IL RICONOSCIMENTO A TUTTI COLORO CHE HANNO CERCATO DI FARE TUTTO IL POSSIBILE, E ANCHE OLTRE, PER ESSERE PROSSIMI A CHI ERA IN DIFFICOLTA’
— Read on www.comune.mozzo.bg.it/c016143/po/mostra_news.php

Quando la lotta al consumo di suolo diventa una “scusa”: il caso di Valbrembo – Prima Bergamo


La sentenza registrata il 12 marzo, pochi giorni fa, emessa dal Tar regionale del distaccamento di Brescia, dà ragione ai due privati rispetto alle modifiche al Pgt (Piano di governo del territorio) fatte dal Comune, risalenti al dicembre 2016, che sottoponevano il terreno agricolo di via Murialdo, di cui le due imprese erano rispettivamente proprietaria e affittuaria, a un regime di «inedificabilità assoluta», motivando la decisione come un provvedimento contro il consumo di suolo.

Quando la lotta al consumo di suolo diventa una “scusa”: il caso di Valbrembo – Prima Bergamo

Facevano esplodere bancomat, colpi anche a Bergamo: sette arresti a Verona – Prima Bergamo | GRUPPI DI VICINATO


I carabinieri di Verona hanno arrestato sette persone, accusate di essere gli autori dell’esplosione degli sportelli automatici anche in provincia di Bergamo. I sette, pregiudicati, con un’età compresa tra i 24 e i 50 anni, risiedevano nelle province di Verona, Vicenza, Padova e Treviso e sarebbero responsabili, tra l’altro, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati mediante esplosivo, detenzione illegale di armi ed esplosivo, tentato omicidio, riciclaggio e rapina.

Facevano esplodere bancomat, colpi anche a Bergamo: sette arresti a Verona – Prima Bergamo | GRUPPI DI VICINATO

Mozzo/Sicurezza: danneggiamenti notturni, i carabinieri fermano un sospetto| Comune di Mozzo


SICUREZZA

In merito ai danneggiamenti avvenuti nelle scorse notti, i Carabinieri hanno fermato un soggetto e lo stesso è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che valuterà i provvedimenti nei suoi confronti.
Le forze dell’ordine, Carabinieri e Polizia Locale, operano sul territorio in sinergia e garantiscono l’attività di presidio e controllo servendosi del prezioso ausilio dell’impianto di videosorveglianza.
In aggiunta a quanto sopra è presente la vigilanza privata.
— Read on www.comune.mozzo.bg.it/c016143/po/mostra_news.php

La Lombardia entra in zona rossa da lunedì 15 marzo: ecco cosa cambia – Prima Bergamo


Spostamenti

Resta in vigore il divieto di circolazione durante il coprifuoco, dalle 22 alle 5 del mattino successivo. È vietato qualsiasi spostamento anche all’interno del proprio comune di residenza, se non per comprovati motivi di lavoro, salute o prima necessità. Tradotto, anche per uscire di casa servirà l’autocertificazione. Decade la deroga che consente a massimo due persone di andare a trovare parenti e amici una sola volta al giorno entro i limiti del coprifuoco.

La Lombardia entra in zona rossa da lunedì 15 marzo: ecco cosa cambia – Prima Bergamo

Ancora in crescita i contagi nella Bergamasca: 2.237 dal 3 al 9 marzo. I dati Comune per Comune – Prima Bergamo


Contagi settimanali, tasso d’incidenza, media giornaliera di nuovi casi, focolai nei comuni: nella Bergamasca tutti gli indicatori della curva epidemiologica sono in aumento da settimane. Un trend confermato anche nell’ultimo report diffuso oggi (mercoledì 10 marzo) dall’Ats di Bergamo
— Read on primabergamo.it/cronaca/aumentano-i-contagi-nella-bergamasca-2-237-dal-3-al-9-marzo-i-dati-dei-comuni/

ORDINANZA SINDACALE DEL- LIMITAZIONI VIA AL CASTELLO |Comune di Mozzo


ORDINANZA SINDACALE DEL 05/03/2021 – LIMITAZIONI VIA AL CASTELLO

MISURE URGENTI CONTRO LA DIFFUSIONE DELLA MALATTIA INFETTIVA COVID-19 (CORONAVIRUS)

IL SINDACO
ORDINA E DISPONE
 
con decorrenza immediata e fino al 30.04.2021 dalle ore 18.00 alle ore 05.00, lungo tutto il tratto della via Al Castello,  il divieto di:
1. permanenza, oltre all’utilizzo di panchine e altri manufatti utili alla seduta prolungata;
2. il consumo di bevande e alimenti poiché favoriscono l’assembramento di persone;
3. fare feste e pic nic.

Si ribadiscono inoltre i previgenti divieti con validità 0-24 di:
– sosta dei veicoli lungo tutto il tratto stradale;
– transito dei veicoli fatta eccezione per i residenti del Comune di Mozzo e autorizzati.

È consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti; sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici.

La violazione della presente ordinanza implica l’applicazione dell’art. 650 del codice penale.
Salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’articolo 650 del codice penale, le violazioni delle disposizioni della presente ordinanza, sono punite con la sanzione amministrativa di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19.
— Read on www.comune.mozzo.bg.it/c016143/po/mostra_news.php