L’attività della Questura di Bergamo nel 2020: diecimila reati in meno rispetto al 2019 – Prima Bergamo | GRUPPI DI VICINATO


Dai dati forniti da via Noli, risultano in calo i furti (9.867 contro i 16.146 del 2019 a livello provinciale), i furti nelle abitazioni (1.665 contro 2.796), i furti d’auto (444 contro 635), i danneggiamenti (3.919 contro 4.711), i reati sessuali (73 contro 101), le rapine (298 contro 301), le estorsioni (123 contro 146) e i reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti (513 contro 530).

L’attività della Questura di Bergamo nel 2020: diecimila reati in meno rispetto al 2019 – Prima Bergamo | GRUPPI DI VICINATO

Mozzo: Non hai il Pin della carta regionale dei servizi?|Comune di Mozzo


Hai il PIN della tua Carta Regionale dei Servizi? Pubblicata il 13/12/2020 Se non hai il PIN della tua Carta Regionale dei Servizi, lo puoi richiedere anche in Comune: come? basta inviare una mail all’indirizzo anagrafe@comune.mozzo.bg.it allegando la scansione della CNS e del proprio documento di identità, ed inserendo possibilmente un recapito telefonico per poter essere contattati in caso fosse necessario.

Comune di Mozzo

Mozzo: Scatole di natale per chi ne ha bisogno|Comune di Mozzo


INIZIATIVA SCATOLE DI NATALE Pubblicata il 10/12/2020 Il Comune di Mozzo promuove l’iniziativa “scatole di Natale Bergamo” per la raccolta di beni da donare a coloro che ne hanno più bisogno. Chi lo desidera può comporre la sua scatola di Natale mettendo una cosa calda, una cosa golosa, un prodotto di bellezza, un biglietto d’auguri e chi vuole qualcosa a scelta. Le scatole vengono poi portate dai privati ai centri di raccolta che le custodiscono per essere poi ritirate e inserite nella rete di distribuzione. Il CSE diventerà uno dei punti di raccolta fino al 23 dicembre. Le scatole di Natale possono essere portare dai privati tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30 nel rispetto delle norme di sicurezza. In allegato i volantini dell’iniziativa.

Comune di Mozzo

EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, BUONI E VOUCHER SOCIALI A SOSTEGNO DELLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA’ GRAVE PRIVE DI SOSTEGNO FAMIGLIARE “DOPO DI NOI”|Comune di Mozzo


AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, BUONI E VOUCHER SOCIALI A SOSTEGNO DELLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA’ GRAVE PRIVE DI SOSTEGNO FAMIGLIARE “DOPO DI NOI” – L.n.112/2016″ Le istanze volte ad ottenere i contributi finalizzati all’autonomia delle persone disabili per come sopra indicati sono presentate all’Ambito Territoriale di Dalmine presso l’ufficio di piano (Piazza Libertà 1 – Dalmine (Bg) da parte di: – Persone con disabilità e/o dalle loro famiglie o da chi ne garantisce la protezione giuridica, – Comuni, associazioni di famiglie di persone disabili, associazioni di persone con disabilità, Enti del Terzo settore ed altri enti pubblici o privati, preferibilmente in coprogettazione. La domanda potrà essere presentata nel periodo compreso dal 12 novembre 2020 al 31 dicembre 2020  all’ufficio comune dell’Ambito Territoriale di Dalmine (tel. 035/62.24.891 – mail: ufficio.pianodizona@comune.dalmine.bg.it), debitamente compilate, con relativa documentazione allegata e previa condivisione con il servizio sociale del Comune di residenza. 

Comune di Mozzo

Il prefetto di Lecco ha detto grazie a Emanuele, l’infermiere di Mozzo vittima di razzismo – Prima Bergamo


Il prefetto di Lecco ha detto grazie a Emanuele, l’infermiere di Mozzo vittima di razzismo – Prima Bergamo

Come raccontano i colleghi di PrimaLecco, questa mattina (16 dicembre) il dottor Castrese de Rosa, prefetto di Lecco, ha voluto incontrare personalmente Emanuele Moretti, 33enne di Mozzo, infermiere e volontario nel Corpo Nazionale Vigili del fuoco dal 2006 (nel numero in edicola di PrimaBergamo, che potete anche leggere QUI, raccontiamo la sua bella storia). 

— Read on primabergamo.it/personaggi/il-prefetto-di-lecco-ha-detto-grazie-a-emanuele-linfermiere-di-mozzo-vittima-di-razzismo/