Mozzo/Calcio: seconda categoria su ASDCMOZZO.IT – Cronache sportive


Il Mozzo non riesce a fermare il momento magico degli ospiti della Nembrese che con la vittoria di ieri infilano una tripeltta di risultati che li porta in testa alla classifica. La Nembrese ha dimostrato sul campo una migliore organizzazione di gioco e maggiore esperienza nello sfruttare le indecisioni difensive dei padroni di casa.

Nel primo tempo parte meglio la Nembrese e già nei primi minuti porta un paio di occasioni pericolose alla porta del Mozzo. Reagisce il Mozzo con alcuni attacchi alquanto sterili dei quali il più pericoloso avviene verso la mezz’ora. La Nembrese continua i suoi attacchi nel tentativo di scardinare la difesa di casa e al 30′ passa in vantaggio sfruttando una verticale che mette in condizioni il loro attaccante di battere indisturbato il portiere del Mozzo. Dopo un paio di minuti e aver corso un’altro pericolo, il Mozzo pareggia sfruttando il contropiede con un grande numero del suo giovane attaccante che permette al compagno di insaccare di testa a due passi dal portiere avversario. Il tempo si chiude senza altri scossoni.

viaWWW.ASDCMOZZO.IT – Cronache sportive.

Mozzo/1998- Cronaca del passato-In fiamme i boschi di mezza Lombardia- letto nel 1998 su Corriere.it


Altri interventi sono registrati a Imbersago (Lecco), Mozzo (Bergamo) e Gandellino (Bergamo). Mille quintali di paglia e 500 quintali di fieno sono andati distrutti durante l’incendio dell’altra notte, scoppiato in una cascina alla periferia di Vigevano. Imponente il rogo, che si e’ sviluppato in pochissimo tempo, alimentato dal forte vento e favorito dal clima secco di questi giorni. Una ventina di vitelli e un toro sono stati liberati appena in tempo dai proprietari della “Cascina nuova”. Poco prima, nei pressi del ponte del Ticino, alle porte della citta’, sulla sponda del fiume nel territorio di Abbiategrasso, le fiamme hanno divorato circa 20 mila metri quadrati del bosco “Guardolino”, a lato della Statale 494, in una delle zone piu’ caratteristiche del Parco del Ticino.

viaIn fiamme i boschi di mezza Lombardia.

Mozzo, cannonieri: comunque una bella figura-Bergamo e Sport – Seconda Categoria, Mangili (Casazza) agguanta Bassi (Acov)


4 reti: Bassi (Acov), Mangili (Casazza)

3 reti: Mazzuccotelli (Valtrighe), Ghilardi (Gazzaniga), Pianetti (Pontida), Lecchi (Pradalunghese), Rondi (Nembrese), Paganini (Levate)

2 reti: Gorrini (Città di Dalmine), Bonfanti (Pradalunghese), Moriggi (Oriens), Pesenti (Montello), Mosca (Real Borgogna), Piscitelli (Levate), Brena (Amici Mozzo), Stefenetti (Falco), Intrieri (Uso Zanica), Merli (Cenate Sotto), Gritti (Arzago), Cantù (Calvenzano), Rama (Acos)

1 rete: Dibiase (Pontida), Ghisleni (Monvico), Ghislandi (Ambivere), Pedercini (San Giovanni Bianco), Ghisalberti (San Giovanni Bianco), Scolari (San Pellegrino), Sare (Filago), Bettinelli (Filago), Invernizzi T. (Berbenno), Previtali (Real Borgogna), Donizetti (Amici Mozzo), Visinoni (Gazzaniga), Tombini (Redona), Cattaneo (Gazzaniga), Fumagalli (Loreto),Rambaldi (Loreto), Martinelli (Or. Leffe), De Ruschi (Or. Leffe), Rotelli (Or. Leffe), Gatti (Mozzo)

viaBergamo e Sport – Il secondo giornale Bergamasco per copie vendute – Seconda, Mangili (Casazza) agguanta Bassi (Acov).

Bersaglieri in Afghanistan- letto su blog del Bersagliere Mozzo


letto sul blog del Bersagliere.

CAMBIO DI RESPONSABILITÀ IN AFGHANISTAN
Bala Murghab, 27 settembre 2011 – A Bala Murghab, nella parte settentrionale dell’area di competenza italiana in Afghanistan, i paracadutisti del 183° reggimento della Brigata “Folgore” hanno ceduto la responsabilità ai fanti del  151° reggimento della Brigata “Sassari”.

A dare manforte ci saranno anche i Bersaglieri del 3°Reggimento, il PRT(Provincial Reconstruction Team)di Herat sarà sotto la loro responsabilità.