Mozzo/Volley Mozzo: finali provinciali Under 18 Volley Bergamo Zanetti – SiAmoVolley MOZZO 3-2


Volley Mozzo: finali provinciali Under 18
Volley Bergamo Zanetti – SiAmoVolley MOZZO 3-2

Chi 16, chi 17 e chi 18 anni. Ragazzine. Sì è vero ma ragazzine con tanta volontà, un immenso spirito di sacrificio, un’incredibile capacità di sopportazione del dolore, ieri anche fisico ma soprattutto tanto, tanto, tanto talento.
Queste sono le ragazze di Debora Incoli, quelle ragazze che stanno dando senso al suo pregevole lavoro di allenatrice e che ieri sera hanno sfiorato l’impresa nella semifinale provinciale del campionato Under18.
Mettere paura alle “selezionate” e imbattute pallavoliste del Volley Bergamo di coach Alberto Mazzatinti (ironia della sorte… un mozzese), costringerle al quinto set dopo essere state sotto due set a zero, averci creduto, aver reagito, aver rimontato è… tanta, tanta, tanta roba.
C’è delusione sì, delusione per un sogno cullato fino all’8-6 SiAmoVolley MOZZO al cambio campo del quinto, c’è rabbia per il mancato raggiungimento del traguardo della finalissima, ci sono le lacrime per il dolore fisico per alcuni infortuni, un dolore sopportato e combattuto per oltre due ore e adesso c’è anche la stanchezza di chi ha buttato sul parquet ogni residua energia fisica e mentale. Ma agli occhi di chi ha condotto sin qui queste meravigliose atlete e a quelle decine di sostenitori accorsi da Mozzo al palazzetto di via Flores c’è solo l’immagine di 12 donne dagli occhi lucidi e semplicemente… GRANDI.
Alle nostre Rosse la stima, l’ammirazione, l’orgoglio e gli applausi di tutti gli appassionati.
E ora testa e corpo alle prossime due importantissime partite, quella di sabato (a Mozzo contro Villongo Volley per la serie D) e di domenica a Lurano (finale 3/4 posto Under 18) che aprirà le porte alla fase regionale, che a questo punto è semplicemente… strameritata.
Il volley è… il momento in cui tutto attorno a te sparisce… il momento in cui accarezzi la palla… il momento in cui palleggi. (cit. Valerio Vermiglio)
One spirit, One team, One win.