Mozzo/Eos – “Nuovo ospedale, i giovani in servizio gratuitamente sono una grande risorsa” letto su Bergamo News


Gli alpini sappiamo bene quanto si prodigano per la collettività, e il loro servizio è grande e prezioso, così come la Croce Rossa, sempre in campo a fianco della sofferenza, e come pure ABIO (associazione presente da anni in ospedale)… e accanto a questi, pilastri storici della solidarietà locale e nazionale, un gruppo di ragazzi, tra i 17 e i 25 anni che, con semplicità hanno regalato un pò del loro tempo per questo servizio: sono i ragazzi dell’associazione RAGAZZI ON THE ROAD, dell’associazione EOS onlus

via“Nuovo ospedale, i giovani in servizio gratuitamente sono una grande risorsa”.

Mozzo/Politica – Mozzo, i risultati del primo semestre senza la Lega Nord dividono le forze politiche – letto su Bergamo News


Sono passati sette mesi dalle elezioni che, dopo vent’anni, hanno visto uscire sconfitta la Lega Nord e consegnare la maggioranza dei voti ad una lista civica, Innova Mozzo: “Possiamo considerare questi primi mesi del nostro mandato positivamente – esordisce il sindaco Paolo Pelliccioli – ricordando la realizzazione di opere e iniziative in linea con i nostri obiettivi di programma e con quanto prefissato in campagna elettorale, nonostante le difficoltà incontrate”. I primi sette mesi di legislatura hanno visto prendere una nuova forma al rapporto tra istituzione e cittadinanza, cominciando con l’uso costante dei social network, che ha permesso di amministrare ascoltando idee, critiche e bisogni della gente”. continua…

viaMozzo, i risultati del primo semestre senza la Lega Nord dividono le forze politiche.

Mozzo/Tennis: TORNEO DELLA BEFANA 2013


Questo slideshow richiede JavaScript.

(immagini USM Tennis Mozzo)

TORNEO DELLA BEFANA 2013

Grande festa sui campi di Osio per lo speciale evento della Befana

30 coppie di ragazzi con mamme e papà hanno dato vita ad un torneo di doppio misto che al di là dell’aspetto sportivo è risultato veramente allegro e simpatico.

Grandi complimenti quindi agli organizzatori ZAMBELLI GIOVANNI, JEMMA FRANCESCO E ANGIDI MARCELLO per le quasi 5 ore di gioco.

TORNEO DI DOPPIO

PRIMA COPPIA CLASSIFICATA:

MARANGONI (Diego e papà Roberto)

SECONDO COPPIA CLASSIFICATA

SCARPELLINI (Lorenzo e papà Stefano)

TERZA COPPIA CLASSIFICATA:

Possenti Stefano e Montaruli Lorenzo

TORNEO DI DOPPIO PER LE COPPIE PERDENTI AL PRIMO TURNO

PRIMA COPPIA CLASSIFICATA: COLOMBI (Lorenzo e papà Mario

SECONDA COPPIA CLASSIFICATA: COLLEONI

(Luca con mamma Tiziana

TORNEO DI PITTINO

Primo classificato:

QUAGLIA UMBERTO

Secondo classificato:

BACIS CRISTIAN

Mozzo: ATUTTOTONDO informa….


Buongiorno a tutte le mamme e ai loro bebè!
Dal 15 gennaio dalle 16,30 tutti i martedì vi aspettiamo al nostro spazio GIOCHIAMO INSIEME presso la nostra sede di via Leopardi, 4 a Mozzo
dove i bimbi giocheranno insieme e le mamme troveranno spazio per confronti e piacevoli nuove conoscenze
Per informazioni e prenotazioni (necessarie) contattateci!
Vi chiediamo inoltre, per meglio accogliere le vostre esigenze, se potete regalarci 10 minuti completando questo questionario on line.

http://www.surveymonkey.com/s/GRZHKSV

Mozzo/Scuole: attenti alla siepe….


20130108-084742.jpg

Attenti alla siepe, attenti al filo! Per alcuni genitori il filo di ferro che impedisce l’attraversamento della aiuola, non opportunamente segnalato potrebbe essere causa di cadute. Alunni o genitori incauti che non si avvedono del filo potrebbero inciampare. Infatti a causa di questi eventi fortuiti parte del filo si è’ già allentato dal primo giorno.

Mozzo/Politica – Il leghista di più lungo corso Calderoli si reinventa Richelieu – Corriere Bergamo


Dopo l’ottovolante dei congressi, resta in pista. Forse il ruolo non è proprio quello di una volta, ma guardando passare molte meteore della politica il lumbard di casa a Mozzo naviga verso la ricandidatura con elezione certa e se c’è da parlare con Berlusconi il segretario federale invia lui, Richelieu della Lega 2.0. Lui che oggi è uno dei leghisti di più lungo corso sulla piazza. Ritorna in Parlamento mentre altri del «gruppo del ’92» non ci saranno: Roberto Castelli ha dato il suo addio, Maroni punta alla Regione. Giuseppe Leoni, eletto nel 1987 al Senato con Umberto Bossi, non ci sarà. Pure sul vecchio capo ancora ci sono delle incognite. Ma lui, avanti. Calderoli è un highlander del Carroccio, un «uomo macchina», dice chi ne conosce i ritmi di lavoro. Alla Bèrghem Frècc, davanti ai militanti, ha tracciato un bilancio: «È stato un anno schifoso. Ma sono ancora qui». Non senza critica: «La cosa che più mi ha fatto male è stata vedere la Lega divisa. Tutti a gridare “secessione”, poi mi giravo e non c’era nessuno…».

viaIl leghista di più lungo corso Calderoli si reinventa Richelieu – Corriere Bergamo.