Mozzo: segnala ai Carabinieri auto o persone sospette nella tua via. Diffondere la notizia, poi, può allertare i tuoi vicini ed evitare altri eventi delittuosi. ALERT DALLE 18 ALLE 20. <<<>>>>


20121113-091620.jpg

1 – chiama subito i Carabinieri (non prendete iniziative autonome!) al 112 oppure 035 614670 o invia una e-mail: stbg1281d0@carabinieri.it (stazione CC Curno)

2 – inoltre, se vuoi, segnala via mail qui o invia SMS qui (per allertare tempestivamente i concittadini di “presenze estranee” nella tua zona): creeremo un post <;;>; ALERT WEB <;;>; (anonimo) per avvisare tutti, indicando la zona segnalata.

Mozzo – In treno al nuovo ospedale Cala il sipario sulla fermata – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


20120823-122839.jpg

«Al momento non c’è la copertura finanziaria». Mancano i fondi per la fermata ferroviaria del nuovo ospedale alla Trucca. Lo dice – nero su bianco – Rfi, società del gruppo Ferrovie a specifica richiesta di delucidazioni in materia.

La fermata era compresa nell’accordo di programma siglato il 7 aprile 2000 che di fatto ha sancito il via libera alla nuova struttura sanitaria. Documento che però è del tutto ignoto alla galassia ferrovie: «Rfi non è a conoscenza di un Protocollo d’intesa».

Il che molto più semplicemente vuol dire che nessuno si è mai preso la briga di coinvolgerli in modo ufficiale. E non c’è nulla di che stupirsi. Giusto una ventina di giorni fa, l’Azienda ospedaliera ha fatto sapere che intende avanzare ufficialmente agli enti interessati e coinvolti la richiesta di ottenere una fermata lungo la linea ferroviaria Bergamo-Ponte San Pietro, a servizio del «Beato Giovanni XXIII».

Del resto, uno dei motivi per il quale venne scelta l’area della Trucca era proprio la notevole infrastrutturazione: compresa tra l’asse interurbano e la linea ferroviaria, destinata a un uso metropolitano. Era il 1997: dopo 15 anni non è cambiato nulla. Il binario resta unico e della stazione non c’è traccia: figuriamoci del servizio metropolitano.

viaIn treno al nuovo ospedale Cala il sipario sulla fermata – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo: linea 9 per Mozzo, ATB informa


… dalle ore 8:30 di mercoledì 05 dicembre 2012 e fino al termine dei lavori, a causa della chiusura al traffico dell’incrocio tra via Mazzini e via IV Novembre, verranno adottate le seguenti modifiche di percorso:

Linea 2: le corse della linea 2 dirette da Ospedale a via Garibaldi e ritorno percorreranno in entrambi i sensi di marcia via Statuto.

Vengono istituite fermate provvisorie in corrispondenza di quelle esistenti per la linea 9.

Linea 9: corse dirette da via Garibaldi a Curno e Mozzo: percorreranno via Statuto, via Costituzione, via Borgo Canale, via Bonomini, via Broseta indi percorso normale.

La fermata di Largo Barozzi per Curno e Mozzo viene effettuata in via Statuto (fronte Ospedale) in corrispondenza di quella esistente per le corse di linea 2 dirette a Cimitero e Gandhi.

Restano invariati percorso e fermate in senso inverso.

Mozzo, ladri in appartamento Rubati i soldi per la parrocchia – letto su L’Eco di Bergamo – Martedì 04 Dicembre 2012


20121204-095044.jpg

Un altro furto, nella notte di domenica 2 dicembre, a Mozzo. Nel mirino, questa volta, l’appartamento di una coppia di anziani di via Mascagni, in pieno centro.
Il colpo sarebbe stato messo a segno da una banda di romeni attorno alle 3 del mattino. Consistente il bottino: 1.800 euro in contanti, che erano conservati in una busta e destinati …..

prosegue sulla versione cartacea del giornale inj edicola.

Mozzo/Discarica: cambiano le regole di utilizzo. Deroghe per furgoni e carrelli.


https://mozzonews.files.wordpress.com/2012/10/discarica-mozzo1.png?w=595

CONFERIMENTO DEL VERDE ALLA PIAZZOLA ECOLOGICA – ORDINANZA

A seguito di numerose sollecitazione da parte della cittadinanza, che chiedeva la possibilità di conferire il verde con furgoni e carrelli, il Sindaco ha emesso la seguente Ordinanza:
– il verde prodotto nei giardini (sfalci, potature, etc..) delle utenze iscritte ai ruoli TARSU, potrà essere conferito presso il Centro di Raccolta Comunale anche con autocarri, carrellini, motocarri, trattorini o veicoli cassonati, conferiti direttamente dal cittadino;
– nel caso in cui il cittadino, sprovvisto di proprio mezzo adeguato, si avvalga dell’aiuto di altro soggetto, lo stesso dovrà fornire al custode del CRC idonea delega scritta del cittadino e dichiarazione del lavoro di giardinaggio svolto.
La presente ordinanza non include le utenze non domestiche (ditte che svolgono l’attività di giardinaggio a titolo professionale) le quali dovranno provvedere autonomamente allo smaltimento del verde.
Per ulteriori dettagli rivolgersi all’Ufficio Tecnico Comunale o consultare il sito del Comune.