Mozzo/Dorotina: sabato sera ore 22, tentato furto.


20121028-103943.jpg

(Foto di archivio del quartiere)

SEGNALAZIONE FB:

“segnalo un nuovo tentato furto in Dorotina – ieri sera ore 22 – non so se può servire i ladri erano in quattro giovanotti e sono fuggiti su una auto di piccola cilindrata, purtroppo di più non ho visto. Nota confortante – la camionetta dei carabinieri è arrivata dopo 10 minuti dalla chiamata!”

Mozzo/Zona industriale – La lettera: “Sabato sera, un supermercato alla luce del sole, pardon dei lampioni”


20121028-092150.jpg

Riceviamo sms seguito poi da mail che pubblichiamo:

“… il sabato sera lo dedico al relax con mia moglie e il figlio piu’ piccolo, quello grande esce con gli amici. Mentre mi sto addormentando apro il computer e leggo sul vostro blog del tentativo di furto nella zona industriale. Mando un sms a mio figlio (18 anni) per chiedergli dove e’. “Sn al boow”. Come al solito criptico. Di solito viene a casa da solo, viste le poche centinaia di metri che separano la zona industriale da casa nostra. Ma di getto gli rispondo: “vengo a prenderti io…” ” kk…” mi risponde. Mia moglie va a letto con il piccolo e io salgo in auto per evitare di addormentarmi e mi avvicino al luogo dell’appuntamento. Salgo verso il centro e prendo la Villa d’alme’, supero i distributori e davanti al centro commerciale sotto i pini noto due ragazze in minigonna che dall’atteggiamento non danno l’impressione di attendere il fidanzato. Infatti diverse auto si fermano penso per trattare la prestazione. Giro intorno al rondo’ e svolto per via dell’Industria. Gran folla di giovani fuori dai locali, decido di andare ad attendere mio figlio nella zona discount: arrivo in zona e le auto parcheggiate anche in doppia fila e la folla di giovani impediscono il passaggio e mentre cerco di uscire dall’ingorgo noto alla mia sinistra diversi ragazzi nord africani. Trattano con i ragazzini. Immagino cosa. Un supermercato alla luce del sole, pardon dei lampioni. Voi direte: ” ma non lo sapevi?”. A costo di fare la figura del bacchettone: non lo sapevo. E’ possibile che non si possa fare nulla? “