Mozzo/Calcio Lo Juventus club DOC Curno Mozzo in Danimarca! | Juventus Club Doc Curno Mozzo


Segnaliamo la presenza in Danimarca di alcuni nostri baldi soci.

Tra tutti spicca il nostro presidente che non ha perso tempo ed è subito andato al sodo.

Eccolo in compagnia del nostro allenatore Antonio Conte, ritratto in un momento di relax nell’albergo che ospita la Juventus Footbal club in vista della partita di questa sera, Nordsjaelland – Juventus

viaLo Juventus club DOC Curno Mozzo in Danimarca! | Juventus Club Doc Curno Mozzo.

Mozzo/Associazioni – Serate rosa: primo incontro con Silvia Latham – ATUTTOTONDO


Adesioni ATUTTOTONDO entro il 16 novembre.

Il metodo di lavoro di Silvia è semplice e lineare poiché tratta la persona (corpo e mente) come unica entità ricca di risorse e di energie interiori che attendono di essere scoperte, liberate ed espresse a pieno. E’ un metodo unico e personale, frutto di un’attenta selezione operata negli anni sperimentando personalmente tra le varie discipline e tecniche di cambiamento del sé, di auto controllo, di gestione delle emozioni, di crescita in eccellenza e personal performance. Il suo metodo è dimostrato particolarmente nelle sedute individuali e nei suoi workshops in cui le partecipanti sono invitate a combinare tecniche di movimento del corpo a tecniche di ascolto, controllo e consapevolezza del sé che mirano a ristabilire l’equilibrio psico-fisico e a far emergere e recuperare risorse e qualità del sé spesso dimenticate o annichilite nella routine quotidiana o da esperienze del passato. Continua a leggere

Mozzo/Comuni: “promuovere aggregazioni e favorire conseguenti diminuzioni di costi” letto su L’Eco di Bergamo – lettere al Direttore


20121022-182623.jpg

“L’articolo di sabato circa la volontà dei sindaci di salvare i comuni mi ha fatto pensare: ma vogliono salvare i comuni o i loro stipendi? Non tutti per carità, ma la maggior parte si.

La provincia di Bergamo conta qualcosa come 244 comuni, un vera follia, considerando che la meta di loro non arriva a 500 abitanti, mentre i costi sono uno sproposito, per una dichiarata, ufficialmente, maggior difesa del territorio.

La media del costo di un sindaco per i comuni più piccoli è superiore ai 15.000 euro annui e la media generale, tra piccoli e medi, è superiore ai 30.000, per quelli più grossi si superano i 50.000 e si arriva a oltre 100.

A questi vanno ad aggiungersi i costi della giunta e dei consiglieri (che non sono da meno) e, naturalmente, di impiegati e consulenti di vario tipo che fanno lievitare enormemente i costi e che, moltiplicata per non meno di 150 comuni di troppo, fa’ un cifra realmente spropositata.

E tra i comuni di troppo ne metto anche qualcuno di grosso, per esempio tutti quelli che costituiscono l’area metropolitana di Bergamo (se non erro, qualcosa come 44 comuni) e che, in merito alla difesa del territorio, pare si limitino a studiare tutti i metodi possibili per evitare che i residenti dei comuni limitrofi transitino attraverso il proprio territorio comunale, ma affossando sistematicamente tutte le proposte di un piano del traffico omogeneo e realmente utile (tanto per fare un esempio lo svincolo autostradale di Bergamo uscito un vero disastro per l’opposizione dei comuni confinanti), in compenso, vengono rilasciate licenze edilizie che, come spesso compare nel giornale, sono tutto meno che difesa del territorio.

Se veramente i nostri amministratori avessero a cuore i nostri interessi dovrebbero essere i primi a rilevare quanto ho detto ed ad agire di conseguenza per promuovere aggregazioni e favorire conseguenti diminuzioni di costi, ma, come ho detto prima, 244 poltrone sono 244 poltrone.

Ambrosini Sergio
Mozzo”

Mozzo/Meteo: le previsioni della settimana


Ci attende l’ultima settimana di bel tempo dal sapore poco autunnale, i picchi massimi si raggiungeranno tra oggi e domani dopo di che inizierà un calo termico inizialmente graduale e poi marcato nel weekend. In tutto tra oggi e la prossima domenica perderemo circa 12-15°.

Il tempo peggiorerà venerdì sera con piogge e quota neve iniziale alta (2.000-2.200mt) in netto calo domenica a 700-900mt (da definire nei prossimi giorni).

La mappa rappresenta l’andamento termico previsto a 1.500mt circa (nella parte alta con legenda sulla sinistra) e le precipitazioni attese in mm (nella parte bassa con legenda sulla destra).

La mappa si compone di nr 20 “spaghi” ognuno dei quali ipotizza un’evoluzione partendo da un comune punto di partenza, ovvero la situazione attuale (in bianco la media degli spaghi e in rosso la media termica trentennale).

Ovviamente più ci si allontana nel tempo e più gli spaghi “si aprono” segnando l’incertezza della previsione.

20121022-181525.jpg

Diego Morgandi

Stazione Meteo Mozzo-Borghetto

Centro Meteo Lombardo

la mail del meteo di MozzoNews