Mozzo/Fumetto – Bergomix 2012, la fine del mondo – Bergamo News


Bergomix 2012, la fine del mondo

Bergomix 2012. “Fino alla fine del mondo”. A Bergamo rassegna itinerante dedicata al fumetto d’autore.

Cavalcando l’onda del tam tam mediatico sulle teorie apocalittiche legate all’anno 2012, ecco un programma ricco d’incontri, mostre e proiezioni dedicate, una lettura approfondita ed attenta dei fumetti italiani ed americani che han avuto come tema la fine del Mondo.

viaBergomix 2012, la fine del mondo.

Mozzo/Fumetto – BERGOMIX La Manifestazione Bergamasca del Fumetto


– SABATO 21 APRILE dalle ore 15:00

Presso Spazio Polaresco, via del Polaresco 15, Bergamo

INCONTRO “MARVEL: ANCHE I SUPEREROI CADONO”

Ospiti: Sara Pichelli, David Messina e Davide Gianfelice

Incontro dedicato alla caduta dei supereroi le cui avventure sono edite dalla Marvel Comics. Perché si è deciso di far morire Peter Parker? Quali retroscena si nascondono dietro il viaggio di pentimento di Devil? E’ possibile una seconda occasione per i supereroi? Tutto questo e molto altro,

sarà il fulcro dell’incontro. A seguire sessione di firme e disegni per il pubblico.

– DOMENICA 22 APRILE dalle ore 15:00

Presso Spazio Polaresco, via del Polaresco 15, Bergamo

PRESENTAZIONE DEL VOLUME “FUNGHI IN…TAVOLE: GIOCO SERIO DEL DISEGNO A FUMETTI” DI LUCA FARINA

Luca Farina è un giovane lettore di fumetti bergamasco che negli ultimi anni ha raccolto una serie di sketch e pin-up dedicati al mondo dei funghi ad opera delle più importanti firme del fumetto italiano ed europeo. Durante Bergomix, assieme a molti degli autori coinvolti in questa pubblicazione, presenterà il suo primo volume.

A seguire sessione di firme e disegni, tra gli altri, di: Matteo Cremona, Daw, Luca Rota Nodari, Sara Pichelli, David Messina e tanti altri.

Durante il pomeriggio saranno presenti lo staff di MDV con Milite Ignoto e Norby e lo staff di Link Comics con “Hi, I am MichaelCera”

viaBERGOMIX La Manifestazione Bergamasca del Fumetto.

Mozzo – “Il verde divorato Via 10 metri quadri al minuto” – Corriere Bergamo


Il verde divorato Via 10 metri quadri al minuto - Corriere Bergamo

Soltanto per quanto riguarda Bergamo città, degli oltre 4.000 ettari di territorio quasi il 60% è già stato consumato (negli anni ’50 era il 27%, nel ’99 era il 52%). I motivi? La città ha avuto una forte espansione, senza recuperare i suoi spazi centrali e già costruiti, tanto da raggiungere i paesi dell’hinterland. Che a loro volta non scherzano: Seriate (54,89%), Gorle (73%), Pedrengo (55,37%), Mozzo (59%), Curno (62%), Almè (71,78%), Lallio (72%), Azzano (57,85%). Su tutti, Orio al Serio, che ha raggiunto il 99,58% degli spazi disponibili in un territorio comunale di 307,51 ettari, dove resistono lo 0,30% di aree agricole e lo 0,12% di territori seminaturali. Soprattutto procedendo verso sud, ci si rende conto che la causa principale del consumo di suolo sono le edificazioni industriali, i centri logistici e quelli commerciali. «Spesso per convenienza si costruiscono nuovi capannoni e si abbandonano quelli dismessi. E il timore forte è che, con Brebemi, Pedemontana e autostrada per Treviglio, i valori precipiteranno, perché è automatico che i nuovi collegamenti attrarranno sempre più insediamenti». L’Isola non è da meno: Presezzo ha consumato il 77% del suo territorio, Filago il 56%, Ponte San Pietro il 64%.

viaIl verde divorato Via 10 metri quadri al minuto – Corriere Bergamo.