Mozzo/Turismo – Bergamo contro hinterland: la tassa di soggiorno fa litigare gli albergatori – Bergamo news


Chi le scrive svolge (molto più modestamente, s’intende…) la stessa professione del dott. Zambonelli, e le prime domande che pone sono le seguenti: ma Federalberghi Ascom rappresenta gli albergatori di tutto il territorio bergamasco o solo quelli della città? E il suo presidente parla da presidente o da operatore privato? Giusto per capire…

Che gennaio sia stato un mese drammatico per la ricettività bergamasca è più che probabile, ma come si possa già ora quantificarlo in modo analitico, soprattutto in rapporto ai mesi precedenti nei quali non c’era questo balzello, mi sfugge. Non so se i turisti siano scappati dalla città, ammesso e non concesso che sia così vi assicuro che non sono finiti nell’hinterland, o almeno, non a Seriate!

Probabilmente non sono proprio arrivati a Bergamo, questo è il punto, tassa o non tassa di soggiorno. Il settore è piombato in una crisi terribile: la domanda business è crollata, ma da tempo ormai, mentre quella turistica è inconsistente e non è mai cresciuta proporzionalmente all’aumento del traffico gravante sul nostro aeroporto.

viaBergamo contro hinterland: la tassa di soggiorno fa litigare gli albergatori.

Mozzo – Firma finta e false dimissioni dal Pdl E Roberto Roncalli non può votare – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Firma finta e false dimissioni dal Pdl E Roberto Roncalli non può votare – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

20120216-143129.jpg

Una lettera misteriosa e una firma contraffatta. Uno strano caso che ha come protagonista Roberto Roncalli, socio del Pdl dal 2007. «Durante il congresso di partito tenutosi domenica non sono stato ammesso alle votazioni – spiega – e mi é stato detto che non ero più socio del partito». Quindi sono state fatte le prime verifiche per accertare il fatto, chiamando i responsabili dell’ufficio adesioni di Roma, che hanno confermato la ricezione di una lettera di dimissioni dal Pdl. «É un fatto gravissimo – commenta Roncalli – perché qualcuno ha falsificato la mia firma estromettendomi dal partito». Roberto Roncalli, attualmente consigliere di maggioranza nell’amministrazione di Mozzo, non é certo il primo caso vittima di queste vicende politiche. «Probabilmente vogliono allontanarmi da ogni incarico amministrativo – commenta ancora Roncalli – dato che sto cercando di promuovere congressi che ristabilizzino il Pdl locale e si battano contro la malapolitica».

Mozzo/Fumetti: Mascherine e fumetti alla serata di Bergomix – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Sarà la Cafeteria di Treviolo ad ospitare sabato sera 18 febbraio il nuovo appuntamento targato Bergomix, l’associazione culturale bergamasca per la diffusione del fumetto. Un’occasione di festa intitolata Rum Cooler Mascherato che prende le mosse dal Carnevale per riunire appassionati di fumetto e cosplay. A partire dalle 21,30 la Cafeteria si animerà con la partecipazione di Matteo Freddi (autore di Zorflick), Enzo Furfaro (Milite Ignoto) e Luca Rota Nodari (Bergaman).

Intanto è iniziato il conto alla rovescia per la VII Edizione di Bergomix che quest’anno si terrà ad aprile e ha come filone conduttore quello della fine del mondo, ovviamente immaginata a fumetti. «Una mostra tematica – spiega il presidente di Bergomix, Leonardo Monzio Compagnoni – esporrà diverse tavole tratte dalle serie “The Walking Dead”, “The Secret”, “Nathan Never”, “Brad Barron”, “Martin Mystère”, “Loaded Bible” e numerosi altri elaborati tra i quali alcuni estratti dell’Artbook di Matteo Cremona. Si inviterà il pubblico ad una lettura più approfondita ed attenta della tematica apocalittica nel mondo dei fumetti. Non mancheranno certamente accenni al fumetto supereroico ed altri noti fumetti italiani, o le conferenze con protagonisti alcuni degli autori italiani più amati e famosi».

viaMascherine e fumetti alla serata di Bergomix – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo: «Tessera del Pdl, falsificata la mia firma» – Corriere Bergamo


Vendetta politica, sgambetto personale? «Farò denuncia in Procura, anche per far chiarezza».

20120217-111119.jpg

Roberto Roncalli, 53 anni, di Mozzo, promotore finanziario Ubi ( nella foto ), vuol sapere chi abbia falsificato la sua firma per disdettare la tessera del Pdl che aveva in tasca, e che doveva permettergli di votare alle elezioni provinciali del partito domenica alla Fiera. Lui, consigliere comunale del Pdl a Mozzo, quando si è presentato al seggio 33, si è sentito rispondere così: «Purtroppo lei non rientra nella lista degli aventi diritto». «Ho mostrato sbigottito la mia tessera del Pdl – spiega Roncalli – che ho sempre rinnovato fin da quando ero iscritto a Forza Italia, 5 anni fa. A quel punto ho chiesto di svolgere accertamenti all’ufficio elettorale».

L’inghippo, però, era a Roma: «Il dottor Silvestri, responsabile dell’ufficio adesioni del Pdl, mi ha comunicato che non ero più iscritto in quanto avevo inviato una lettera di dimissioni, recapitata ai primi di gennaio, con tanto di mia firma in calce. Chiaramente falsificata». Tra l’altro, anche la moglie di Roncalli, israeliana con cittadinanza italiana, non risultava più negli elenchi. Il promotore accusa: «Temo sia un modo per estromettermi all’agone politico in vista delle amministrative». A maggio si delinea una corsa a tre: Innova Mozzo (civica), Lega (da sola) e Pdl. Continuerà a far politica? «Spero che il nuovo coordinatore del Pdl, Angelo Capelli, si interessi dei problemi locali. Ma se le regole saranno improntate alla mancanza di rispetto, mi farò da parte».

via«Tessera del Pdl, falsificata la mia firma» – Corriere Bergamo.

Mozzo: Travolto mentre attraversa la strada: 50enne grave | Bergamo Sera


Travolto mentre attraversa la strada: 50enne grave | Bergamo Sera.

20120216-085616.jpg

MOZZO — Grave incidente ieri sera a Mozzo. Un uomo di cinquant’anni è stato investito da un’auto mentre attraversava la strada, portando una cassetta di mele. Il fatto è accaduto in via Piatti. Erano circa le 19 quando l’uomo, attraversando la via centrale al paese è stato travolto da una Opel Corsa al volante della quale c’era una ragazza di 23 anni, del paese. L’impatto è stato molto violento. L’uomo ha frantumato il parabrezza dell’auto ed è caduto a terra riportando ferite gravi. Sul posto è stata inviata un’auto medica. Il cinquantenne è stato portato d’urgenza agli Ospedali Riuniti di Bergamo dove versa in gravi condizioni. Illesa la giovane al volante. Sulla dinamica dell’incidente sono in corso gli accertamenti dei carabinieri di Curno.

Mozzo, investito da un’auto grave un cinquantenne del paese – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Mozzo, investito da un’auto grave un cinquantenne del paese – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

20120216-081726.jpg

E’ ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo il cinquantenne G.T. di Mozzo che mercoledì sera è stato investito da una automobile in via Piatti a Mozzo.

L’incidente si è verificato alle 19,10, quando l’uomo stava attraversando a piedi la via Piatti all’altezza del civico numero 20 è stato travolto da una autovettura Opel Corsa guidata da una ragazza ventitreenne anche lei di Mozzo. A causa del forte urto il pedone ha sfondato il parabrezza ed è finito a terra rovinosamente.