Mozzo/Turismo – Bergamo contro hinterland: la tassa di soggiorno fa litigare gli albergatori – Bergamo news


Chi le scrive svolge (molto più modestamente, s’intende…) la stessa professione del dott. Zambonelli, e le prime domande che pone sono le seguenti: ma Federalberghi Ascom rappresenta gli albergatori di tutto il territorio bergamasco o solo quelli della città? E il suo presidente parla da presidente o da operatore privato? Giusto per capire…

Che gennaio sia stato un mese drammatico per la ricettività bergamasca è più che probabile, ma come si possa già ora quantificarlo in modo analitico, soprattutto in rapporto ai mesi precedenti nei quali non c’era questo balzello, mi sfugge. Non so se i turisti siano scappati dalla città, ammesso e non concesso che sia così vi assicuro che non sono finiti nell’hinterland, o almeno, non a Seriate!

Probabilmente non sono proprio arrivati a Bergamo, questo è il punto, tassa o non tassa di soggiorno. Il settore è piombato in una crisi terribile: la domanda business è crollata, ma da tempo ormai, mentre quella turistica è inconsistente e non è mai cresciuta proporzionalmente all’aumento del traffico gravante sul nostro aeroporto.

viaBergamo contro hinterland: la tassa di soggiorno fa litigare gli albergatori.

Mozzo – Firma finta e false dimissioni dal Pdl E Roberto Roncalli non può votare – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Firma finta e false dimissioni dal Pdl E Roberto Roncalli non può votare – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

20120216-143129.jpg

Una lettera misteriosa e una firma contraffatta. Uno strano caso che ha come protagonista Roberto Roncalli, socio del Pdl dal 2007. «Durante il congresso di partito tenutosi domenica non sono stato ammesso alle votazioni – spiega – e mi é stato detto che non ero più socio del partito». Quindi sono state fatte le prime verifiche per accertare il fatto, chiamando i responsabili dell’ufficio adesioni di Roma, che hanno confermato la ricezione di una lettera di dimissioni dal Pdl. «É un fatto gravissimo – commenta Roncalli – perché qualcuno ha falsificato la mia firma estromettendomi dal partito». Roberto Roncalli, attualmente consigliere di maggioranza nell’amministrazione di Mozzo, non é certo il primo caso vittima di queste vicende politiche. «Probabilmente vogliono allontanarmi da ogni incarico amministrativo – commenta ancora Roncalli – dato che sto cercando di promuovere congressi che ristabilizzino il Pdl locale e si battano contro la malapolitica».

Mozzo/Fumetti: Mascherine e fumetti alla serata di Bergomix – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Sarà la Cafeteria di Treviolo ad ospitare sabato sera 18 febbraio il nuovo appuntamento targato Bergomix, l’associazione culturale bergamasca per la diffusione del fumetto. Un’occasione di festa intitolata Rum Cooler Mascherato che prende le mosse dal Carnevale per riunire appassionati di fumetto e cosplay. A partire dalle 21,30 la Cafeteria si animerà con la partecipazione di Matteo Freddi (autore di Zorflick), Enzo Furfaro (Milite Ignoto) e Luca Rota Nodari (Bergaman).

Intanto è iniziato il conto alla rovescia per la VII Edizione di Bergomix che quest’anno si terrà ad aprile e ha come filone conduttore quello della fine del mondo, ovviamente immaginata a fumetti. «Una mostra tematica – spiega il presidente di Bergomix, Leonardo Monzio Compagnoni – esporrà diverse tavole tratte dalle serie “The Walking Dead”, “The Secret”, “Nathan Never”, “Brad Barron”, “Martin Mystère”, “Loaded Bible” e numerosi altri elaborati tra i quali alcuni estratti dell’Artbook di Matteo Cremona. Si inviterà il pubblico ad una lettura più approfondita ed attenta della tematica apocalittica nel mondo dei fumetti. Non mancheranno certamente accenni al fumetto supereroico ed altri noti fumetti italiani, o le conferenze con protagonisti alcuni degli autori italiani più amati e famosi».

viaMascherine e fumetti alla serata di Bergomix – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.