Mozzo – Via la patente, chiama la figlia Ma anche lei risulta ubriaca – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Via la patente, chiama la figlia Ma anche lei risulta ubriaca - Cronaca - L'Eco di Bergamo - Notizie di Bergamo e provincia

Le loro due patenti fanno parte delle 7 che la Stradale di Bergamo ha ritirato nel corso del «Servizio antistragi» organizzato tra mezzanotte di sabato e le 7 di domenica mattina, con due posti di controllo, quello sulla Briantea a Curno e un altro sulla Dalmine-Villa d’Almè, all’altezza di Mozzo. In sette ore la polizia ha fermato 98 veicoli e sottoposto all’alcoltest 110 persone. Di queste, 9 sono risultate positive.

viaVia la patente, chiama la figlia Ma anche lei risulta ubriaca – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo – Domenica c’è il «Riciclattolo» Scambiare i giocattoli è divertente – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Domenica c'è il «Riciclattolo» Scambiare i giocattoli è divertente - Cronaca - L'Eco di Bergamo - Notizie di Bergamo e provincia

In tutte le case ci sono giocattoli dimenticati, che nessuno più utilizza ma ancora in buono stato, invece di buttarli in soffitta o in discarica portateli all’Holiday Inn Express e… scambiateli! E se a Santa Lucia qualcuno riceverà regali uguali, avrà la possibilità di cederne uno e di riceverne un altro.

Con l’aiuto di «Riciclattolo», promosso da Legambiente, i bambini impareranno che usato non vuol dire brutto e vecchio ma ricco di storia ed emozioni. Domenica 18 dicembre – dalle 10 alle 18 – l’hotel Holiday Inn Express Bergamo West organizza un’intera giornata dedicata a tutte le famiglie che desiderano conoscere e far conoscere ai propri bambini modi diversi di trascorrere il tempo insieme, di giocare e riciclare giochi.

Inoltre durante la giornata grandi e piccini potranno giocare in mille modi diversi insieme agli animatori professionisti della cooperativa sociale L.I.N.U.S. con il loro Ludobus Giochingiro; stimolare fantasia, immaginazione e creatività con i laboratori di ceramica di Cesare e Clelia Benaglia; laboratorio di origami; scambiare figurine e carte collezionabili e divertirsi con i nostri amici clown dell’associazione Unitalsi che li truccheranno da puffi!!

A condire il tutto, il profumo della castagnata offerta dalla sezione degli Alpini di Mozzo e le merendine di Angelina.

viaDomenica c’è il «Riciclattolo» Scambiare i giocattoli è divertente – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo – Servizio antistragi della Stradale 98 auto controllate, ritirate 7 patenti – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Servizio antistragi della Stradale 98 auto controllate, ritirate 7 patenti - Cronaca - L'Eco di Bergamo - Notizie di Bergamo e provincia

Nell’ambito della serie di servizi notturni antistragi, la polizia stradale di Bergamo è entrata in azione nella notte tra sabato 10 e domenica 11 dicembre a Curno e Mozzo controllando 98 automobili e 110 persone. il bilancio è di 7 patenti ritirate.

Tutte le patenti sono state ritirate per guida in stato di ebbrezza a ulteriore testimonianza di come il problema sia grave nella nostra provincia e si acuisca nel weekend. Stavolta la percentuale di patenti ritirate è stata inferiore al 10%, ma anche il 7,14% di sabato non è un dato assolutamente da sottovalutare.

Da sottolineare anche che è stato rilevato un tasso alcolemico superiore a 2,50, ovvero il quintuplo del limite massimo consentito che è di 0,50.

viaServizio antistragi della Stradale 98 auto controllate, ritirate 7 patenti – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo – Caffè sospeso, e la generosità fa tappa al bar – News – Famiglia Cristiana


Caffè sospeso, e la generosità fa tappa al bar – News – Famiglia Cristiana.

 

 

Poteva capitare d’aver vinto una somma al lotto o semplicemente d’essere felice per una risposta positiva a lungo agognata e finalmente giunta, oppure perché aveva trovato soluzione una situazione intricata… Per qualcuno era semplicemente un’abitudine.Un’usanza tutta napoletana. Una persona entrava nel bar, chiedeva un caffè e ne pagava due, uno per sé e l’altro per uno sconosciuto che nella giornata si sarebbe affacciato chiedendo: «C’è un caffè sospeso?». Un gesto semplice, non elemosina ma condivisione.