Mozzo/Arte: Le eccellenze mozzesi- Lo scultore Andrea Marcianò premiato a Cuneo | Cultura e spettacolo | Bergamo News


 

 

Un gigantesco seme in bronzo capeggia nei giardini di Villa Custoza a Cuneo. Un’opera di Andrea Marcianò, l’artista bergamasco che ha vinto l’edizione 2010 della giornata annuale della Fondazione Peano che – istituita nel 1933 – si propone di promuovere la scultura e l’inserimento dell’arte nell’ambiente naturale urbano. La scultura dal titolo “Se.Me”è stata installata lo scorso 24 settembre nei giardini della fondazione che offrono un percorso d’arte in cui sono esposte permanentemente più di cinquanta opere di diversi autori.

viaArte – Lo scultore Andrea Marcianò premiato a Cuneo | Cultura e spettacolo | Bergamo News.

Mozzo/Artisti: Andrea Marcianò lives in Mozzo


In data 24 settembre 2011 A Cuneo si è svolta la giornata annuale della “fondazione Peano” che istituita nel 1993,si propone di promuovere la scultura e l’inserimento dell’arte nell’ambiente naturale urbano. 

Nel 1999 è stata inaugurata la sede che comprende un giardino museale e diverse sale mostre. Il giardino è fruibile attraverso un percorso d’arte in cui sono esposte permanentemente più di cinquanta sculture di diversi autori.Durante la giornata celebrativa di quest’anno ha spiccato per importanza l’inaugurazione dell’opera vincitrice dell’edizione 2010.Con la presenza delle autorità cittadine è stata scoperta nel tardo pomeriggio l’opera bronzea dal titolo “Se.Me” dello scultore bergamasco Andrea Marcianò. Marcianò spiega come l’arte contemporanea possa misurarsi con il pubblico unicamente ricercando una nuova via di comunicazione e allontanandosidal vecchio linguaggio morto del monumento. Questo non esclude l’utilizzo di storici materiali come il bronzo, anzi apre la strada ad una ricerca sempre più attenta e innovativa sui materiali stessi. Oggi la piazza, perdendo la funzionalità aggregativa cede la parola a nuovi ambienti, i quali si misurano con i cittadini alla ricerca di nuovi linguaggi. Indubbiamente una fruizione attiva, come nell’opera “Se.Me”, determina un coinvolgimento maggiore del fruitore, il tutto rende l’esperienza sicuramente più significativa. L’opera Se.Me è esposta nei Giardini di Villa Custoza in Viale degli Angeli, 142/144 a Cuneo.Così l’artista descrive la poetica che l’ha ispirato: “Capita sempre così. Quando meno me lo aspetto. Come una vampata di aria calda. 

I miei sensi vengono rapiti e si fa buio intorno. spalanco gli occhi e le narici, cerco di rendermi sensibile come una pellicola fotografica.  Cerco di assorbire il più possibile da questa nuova e sorprendente forma. Non saprei descrivere con precisione cosa realmente mi colpisca così a fondo, non sono parole, è forse una linea che mi invita a giocare con le dimensioni,  o un richiamo che mi porta ad immaginare l’irreale come tangibile,  è un attimo in cui ritrovo quiete e penso con un’altra mente. Appunto quest’esperienza dentro me con mille altre senza mai chiuderne nessuna in un cassetto, non metto etichette con nomi inappropriati,  lascio la mia mente libera di creare nuove forme sorprendendomi ancora. L’inconscio gioca un ruolo fondamentale nella mia ricerca, mi accompagna alla ricerca di un nuovo equilibrio liberandomi da ogni inutile convenevole che ostacola l’emozione.  Nel caso specifico di questa forma, i rispettivi concetti di gusto e stile si affiancano come due metà e si confrontano riconoscendosi parte della stessa unica realtà. Attratti l’uno dall’altro creano una vibrazione, un gioco di specchi che rivela l’infinito”.

Andrea Marcianò classe 1988 è laureando all’Accademia di Belle Arti Brera dove frequenta il biennio specialistico in scultura con il professor Vittorio Corsini.

viaAndrea Marcianò | Bio.

Mozzo/Tennis: i risultati del 6 novembre- USMOZZOTENNIS.IT – News


20111107-144749.jpg

WWW.USMOZZOTENNIS.IT – News.

11° CAMPIONATO PROVINCIALE CSI 6 novembre 2011

3° “TORNEO BABIES E SUPERBABIES

Gilli e Capelli vanno ai quarti e Peruta alla finale.

Quarti di finale

Valentini – Morelli 14/9 Fabbri M – Gilli 14/7

Civiello – Capelli C 14/8 Peruta – Pelliccioni 14/10

Semifinali

Fabbri M – Valentini 14/4 Peruta – Civiello 14/11

Finale

Fabbri M – Peruta 20/10

Commento

Più di 60 partite in 4 ore. Grande spettacolo anche oggi, nei più grandi vince Fabbri Matteo e nei più piccoli trionfa Brugali Giorgia.

qui resoconto e classifica CSI.BABIES

————————-

11° CAMPIONATO PROVINCIALE CSI

3° “TORNEO BOYS E SUPERBOYS

A GIRONE

Diani – Favalli 4/1 Doneda – Favalli 4/1

Locatelli B– Mapelli 4/2 Zanella – Locatelli B 4/0

Salice – Morelli 4/2 Chiran L – Salice 4/2

Vitali F – Colleoni L 4/2 Zanardi – Vitali F 4/3

Carminati – Capelli S 4/1 Mazzoleni MCapelli S 4/1 Mazzoleni M– Carminati 4/1

Commento

34 partecipanti in 11 gironi. Partite molto spettacolari e molti giocatori hanno migliorato le loro prestazioni.

Folta rappresentanza di numerosi atleti di circoli diversi.

qui resoconto e classifica CSI.BOYS

—————-

11° CAMPIONATO PROVINCIALE CSI 6° GIORNATA

Risultati

Kheir – Tironi 12/5

Zanardi – Paruta 9/3

Orlandi – Rallo 10/5

Rallo – Bramati 11/1

Capelli – Carastro 8/6

COMMENTO

Sesta giornata densa di partite. Orlandi ha suonato la sesta sinfonia battendo il forte Rallo che poi si è sfogato su Bramati in maniera perentoria. Netta la vittoria di Zanardi su Paruta che interrompe la striscia di tre vittorie consecutive. Bella vittoria convincente di Kheir su Tironi e affermazione molto sofferta di Capelli su Carastro.

qui resoconto e classifica 6a giornata csi

—–

Mozzo/pallavolo: U.S. Mozzo – Il punto- Cronache


“PER ISIDE E PER API…”

Ricordate “Le 12 fatiche di Asterix” e il mago Iris? Quello che cercava di ipnotizzare il malcapitato Gallo per trasformarlo in un cinghiale recitando le parole del titolo?

Ebbene per i (certamente) pochi sprovveduti in materia, venerdì sera al Palamozzo si è visto il remake del succitato capolavoro con il Villongo nei panni del mago egizio e l’Armata in quelli del piccolo eroe treccioluto.

Unica differenza, purtroppo, il risultato: la squadra ospite, infatti, ha letteralmente ipnotizzato la compagine di mister Comi, imbrigliandone le bocche da fuoco con un ritmo ed una regolarità immutabili, nel bene e nel male, murando e difendendo ad oltranza, e non è poca cosa!

Il Mozzo si è lasciato irretire dalle trame maligne delle avversarie, faticando moltissimo in ogni fondamentale. Insomma le ragazze in rosso, abituate come sono a offrire fiammate ed accelerazioni irresistibili, non hanno trovato mai lo sbocco giusto per sprintare con la consueta veemenza, finendo per capitolare nel match pre-natalizio.

viaU.S. Mozzo – Il punto.

Mozzo: «La strada buia ha aiutato i ladri» È polemica in via Piatti a Mozzo – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


«La strada buia ha aiutato i ladri» È polemica in via Piatti a Mozzo – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

«I lampioni nella parte della via dove abito io non funzionano, nonostante le lamentele dei residenti. Se fossero stati accesi, il mio vicino avrebbe potuto leggere la targa dell’auto dei ladri, che sono scappati con la cassaforte di casa mia, dopo averla sradicata dal muro». È lo sfogo di una residente di Mozzo, Graziella Locatelli, impiegata di 48 anni che vive con marito e figlio ventenne in una palazzina di quattro appartamenti, in via Piatti. Affermazioni di fronte alle quali si dice sorpreso il sindaco Silvio Peroni (Lega Nord), secondo il quale «all’ora in cui è avvenuto il furto, via Piatti è interamente illuminata».

20111107-081920.jpg