Mozzo: Cucina creativa e di classe all’Opera Restaurant di Mozzo – Italia a Tavola


Opera Restaurant è un ristorante giovane e informale, dove lo chef e patron Nicola Locatelli crea piatti accattivanti e vivaci, con proposte di terra e di mare sempre freschissime, variando costantemente in base alla stagionalità delle materie prime, tutte selezionate con cura e di ottima qualità

Guidata dalla sapiente mano dello chef e patron Nicola Locatelli, la cucina dell’Opera Restaurant di Mozzo (Bg) si fregia di numerose portate di altissima qualità curate fin nei minimi particolari. Nicola si diploma nel 2002 presso l’Istituto Alberghiero di S. Pellegrino Terme (Bg) e la sua prima esperienza lavorativa avviene non lontano da casa, a Paladina (Bg), per poi volare in Sardegna, a Bahia Sardinia (Ot) dove approfondisce le sue conoscenze soprattutto sulla preparazione di piatti a base di pesce. Tornato a Bergamo approda nel mondo del catering dove resterà per circa una anno, dopo di che gli viene proposto di dirigere la cucina di un noto ristorante dell’hinterland di Bergamo specializzato nella cucina del territorio, dove impara ad apprezzare e amare le ricette classiche, rivisitandole con accostamenti che si riveleranno vincenti.

viaCucina creativa e di classe all’Opera Restaurant di Mozzo – Italia a Tavola.

Da Mozzo, ogni giorno, in tutta Italia, con Italia a Tavola – La spesa si fa “diretta” Business da un miliardo di euro – Italia a Tavola


La spesa si fa “diretta” Business da un miliardo di euro – Italia a Tavola.

Supera il miliardo la spesa estiva di italiani e stranieri in cantine, malghe o frantoi per acquistare direttamente dai produttori vini, ortofrutta, olio, formaggi, e altre specialità offerte da oltre 63mila imprese agricole attraverso spacci aziendali, chioschi, bancarelle, sagre e negli circa 800 mercati degli agricoltori di Campagna Amica che si sono diffusi anche nelle località più turistiche. 

Calcio, storie dalla seconda categoria. Non solo big – L’altro calcio, “Allenamento e poi al lavoro: ho il turno di notte come panettiere” | Bassa | Bergamo News


Sulla fascia opposta a quella del calcio milionario di Serie A c’è un altro tipo di pallone. Che corre parallelamente, ma sospinto soltanto dalla profonda passione per questo sport. Un altro pianeta, dove l’unica forma sferica per la quale si fatica è la palla, mentre quella dei tanti zeri in banca a fine mese nemmeno esiste. Il calcio dilettantistico è un mondo di ragazzi che sudano in campo come i loro colleghi più illustri, ma che poi per sopravvivere devono continuare a sudare in una fabbrica per nove ore al giorno, in un cantiere sotto il sole cocente, o in una panetteria durante la notte. Perché la parola ingaggio, a questi livelli, spesso fa rima solo con un esiguo rimborso spese per coprire i soldi della benzina utilizzata per raggiungere, anche a molti chilometri da casa, il campo di allenamento. Per rendersi conto dei sacrifici che fanno questi autentici e sani campioni basta visitare una squadra della nostra provincia.

viaNon solo big – L’altro calcio, “Allenamento e poi al lavoro: ho il turno di notte come panettiere” | Bassa | Bergamo News.

Auto contro moto a Paladina Grave centauro 18enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia


Grave incidente poco dopo la mezzanotte a Paladina, sulla ex statale Villa d’Almè-Dalmine. Nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 un’auto e una moto si sono scontrate: in gravi condizioni il centauro che è stato trasferito d’urgenza ai Riuniti di Bergamo.

Si tratta di un 18enne che è stato soccorso dal 118 e trasferito in ambulanza a Bergamo dove è ricoverato in prognosi riservata. Per i rilievi sul luogo dello schianto sono arrivati i carabinieri di Villa d’Almè.

viaAuto contro moto a Paladina Grave centauro 18enne – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Mozzo: incidente in centro. Ferito lieve.


Poteva trasformarsi in una tragedia la banale caduta di una anziana signora di Mozzo durante l’attraversamento delle strisce pedonali nei pressi della Farmacia. La signora stava scendendo dal marciapiede verso le zebre quando e’ inciampata e caduta a terra invadendo parte della sede stradale. L’accortezza degli automobilisti che provenivano dal sottopasso ha evitato il peggio: hanno rallentato e soccorso la signora. Subito accorso il personale della farmacia che ha prestato i primi soccorsi e chiamato il 118. Prontamente i volontari di Almenno hanno trasportato per accertamenti all’ ospedale di  Ponte, la signora, accompagnata dal marito che nel frattempo e’ giunto sul posto. Il tutto con il controllo e supervisione della Polizia Municipale prontamente accorsa sul posto. La signora, cosciente, non dovrebbe aver subito gravi conseguenze.

20110829-111817.jpg

20110829-113237.jpg