Mozzo-Legambiente e Timberland alleate per l’ambiente- locali – Mozzo


Legambiente e Timberland alleate per l’ambiente. Venerdì 6 maggio i volontari dell’associazione ambientalista e quelli della nota casa di calzature, da anni caratterizzata da un’impronta ecologica, collaboreranno tra loco in occasione della “Giornata della Terra”, quando cercheranno di migliorare l’area del Parco Cà Matta, nei pressi della Maresana, sui colli di Bergamo e in questo caso in territorio di Ponteranica. L’obiettivo della collaborazione è sistemare staccionate, costruire e sistemare sentieri per i diversamente abili, realizzare un nuovo frutteto, nel complesso valorizzare l’ambiente. All’evento collaboreranno anche gli “amici del Parco dei Colli”. Il Parco è un’oasi naturale amata dai cittadini,ma che richiede molta cura ed attenzione, ed è anche per questo che è stata scelta come meta. “Abbiamo scelto il Parco dei Colli per portare un reale aiuto ed un sostegno al sistema delle aree protette della Regione Lombardia” affermano i volontari Timberland. La Giornata della Terra è un ‘occasione d’oro per valorizzare il proprio ambiente, un modo per imparare a farlo in qualsiasi luogo. Sarà una giornata ricca di lavoro, perché il Parco dei Colli gode di una vasta superficie di circa 4.700 ettari,che si estandono tra i comuni di Almè, Bergamo, Mozzo

viaNotizie locali – Mozzo.

Il Giorno – Bergamo – Profughi, vertice in Prefettura Callioni: “Rispettare tutte le regole”


Si tratta – è stato stabilito nel corso del vertice – di organizzare la loro presenza sul territorio: trovare loro un luogo di accoglienza, ma anche fornire loro i mezzi di sostegno per vivere dignitosamente. «E questo – ha sottolineato Callioni – evitando di cedere a provocazioni e strumentalizzazioni».

viaIl Giorno – Bergamo – Profughi, vertice in Prefettura Callioni: “Rispettare tutte le regole”.

Mozzo Basket- UNDER 13: UN 4° POSTO “A CRAPA OLTA” CORONA UNA STAGIONE DAVVERO BELLA! BRAVI “CHEESEBURGERS” :-) « ALBINO BASKET A.S.D.


UNDER 13: UN 4° POSTO “A CRAPA OLTA” CORONA UNA STAGIONE DAVVERO BELLA! BRAVI “CHEESEBURGERS” 🙂 « ALBINO BASKET A.S.D..

Finale 3°-4° posto
ALBINO BASKET – BASKET MOZZO
58 – 68
Albino: Suagher 6, Gusmini 0, Biondi 14, Gualini 6, Maestroni 0, Zanchi 0, Aristolao 4, Ceresoli 0, Cugini 0, Zanotti 28, Breda ne
Allenatore: Blasizza M.

Mozzo: Jemma 10, Epinati 0, De Santis 0, Gherardi 0, Piazzalunga 0, Lazzari 17, Torri 2, Ronzoni 2, Mezzini 0, Fiorendi 5, Moretti 14, Poole 18
Allenatore: Longano F.

Arbitri: Cremonesi di Bariano e Giardini di Bergamo

Parziali: 21-17, 13-22, 15-16, 9-13
Note: Suagher, Zanotti (A) e Mezzini, Poole (M) usciti per 5 falli; Falli Albino 26; Falli Mozzo 26; TL Albino 8/34; TL Mozzo 14/32; T3 Albino 0; T3 Mozzo 0

Finale 1°-2° posto: Excelsior Bergamo – Virtus Gorle 76 – 49

Mozzo-Migranti tunisini a Bergamo: dal Comune la «casa» di Longuelo – Cronaca – L’Eco di Bergamo


Migranti tunisini a Bergamo: dal Comune la «casa» di Longuelo – Cronaca – L’Eco di Bergamo.

Un’accoglienza che a Bergamo come nel resto d’Italia deve fare i conti con le scarsissime disponibilità finanziarie degli enti locali. E queste persone hanno bisogno di tutto, dal vestiario al cibo, oltre a un tetto. «L’accoglienza non è pura assistenza – sottolinea don Claudio Visconti –. Ma soprattutto una prospettiva per il futuro. Per questo, per i migranti tunisini, stiamo attivando azioni che favoriscano la coesione sociale con la realtà locale. Si stanno mettendo a punto, con la Cisl, possibili “patti di lavoro”: in cambio di lavori saltuari nelle nostre strutture o alla Ruah, potremmo fornire ai migranti una diaria minima giornaliera così da scongiurare derive pericolose, per loro e per la società che li ospita».

Mozzo: a Longuelo 60 tunisini-Giornale di Bergamo


Giornale di Bergamo.

Solo per qualche giorno, ma un tetto l’avranno. Temporaneo, quindi. E non tutti. C’è per una decina di tunisini arrivati a Bergamo con un permesso di soggiorno temporaneo (sei mesi, come deciso dal decreto firmato da Berlusconi) e che ancora non avevano un posto dove dormire. E’ la casetta di proprietà comunale, a Longuelo, gestita dalla cooperativa Biplano. E’ il dato concreto uscito ieri mattina dal vertice in Prefettura con l’assessore ai Servizi sociali di Palafrizzoni Leonio Callioni, il presidente della Provincia Ettore Pirovano, il questore Vincenzo Ricciardi, oltre ai rappresentati di Caritas e Comunità Ruah. Poi ci sono impegni presi e messi sul tavolo del prefetto Camillo Andreana. Uno, fondamentalmente, reperire le risorse per affrontare la questione tunisini. Che una questione è, tanto da spingere l’ufficio territoriale del governo, la Prefettura appunto, a chiamare a raccolta le istituzioni.

Mozzo- Struttura comunale Longuelo per i tunisini Callioni: non siamo indifferenti | Bergamo | Bergamo News


Bergamo – Struttura comunale per i tunisini Callioni: non siamo indifferenti | Bergamo | Bergamo News.

Qualcuno ha dormito e dorme sotto un viadotto a Mozzo, altri sono stati ospitati nella sede di Rifondazione comunista, altri ancora dalla Caritas, in particolare a Villa Quarti (neo “casa Amadei”). E dal vertice in prefettura svoltosi ieri, 2 maggio, è emersa la disponibilità del Comune a mettere a disposizione una nuova struttura: si tratta degli spazi di Longuelo utilizzati fino a poco tempo fa dalla cooperativa Biplano, per l’assistenza a persone disabili.